Red Bull: Tag Heuer è sponsor dei motori

Si interrompe così lo storico sodalizio fra McLaren e Tag Heuer, celebre fin dagli anni '80.

Una Red Bull ad Abu Dhabi

I più spiritosi possono ironizzare sul fatto che i motori della Red Bull andranno il prossimo anno come degli orologi… Il significato della battuta risiede nell’accordo stipulato fra i responsabili della scuderia Red Bull ed i vertici dell’azienda svizzera Tag Heuer, specializzata in orologi d’alta gamma, che dal prossimo campionato metterà la propria effige sulle testate dei motori Renault. L’accordo va di fatto considerato un escamotage, necessario all’azienda francese per nascondere il suo logo: la casa della Losanga ha confermato ieri il suo ritorno in Formula 1 in qualità di costruttore, quindi i motori Renault saranno formalmente destinati alle sole monoposto Renault.

Nella realtà le power unit francesi verranno utilizzate per la decima stagione consecutiva da Red Bull, dopo che il team non è riuscito a trovare un nuovo fornitore: la scuderia ha criticato Renault per gli scarsissimi risultati del suo motore – il team di Enstone non è mai stato competitivo in stagione – ed ha provato a rivolgersi alla concorrenza, trovando porte chiuse sia in Ferrari, che in Honda che in Mercedes. Tag Heuer abbandona così McLaren dopo un lunghissimo sodalizio: La Gazzetta dello Sport ricorda come la collaborazione tra TAG e McLaren divenne celebre soprattutto negli anni '80, quando la McLaren motorizzata TAG fu grande protagonista tra il 1983 e il 1987 (nel 1988 il team di Woking iniziò poi l'altrettanto fortunata collaborazione con la Honda).


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail