Spy story F1: Ferrari smentisce "Hoyle non verrà da noi"

Ci sarebbero stati solamente colloqui informali tra il team di Maranello e l'ingegnere accusato dalla Mercedes

Scuderia Ferrari

Spy story F1 – L’inverno della Formula 1, aspettando l’inizio della stagione 2016, potrebbe venir scaldato da una nuova spy story, questa volta con coinvolte Mercedes e Ferrari. Il team tedesco, come vi dicevamo nei giorni scorsi, ha denunciato il proprio ex ingegnere Benjamin Hoyle con l’accusa di aver sottratto illecitamente dei dati e documenti riservati.

Secondo la scuderia campione del mondo, l’ingegnere si sposterà alla Ferrari nel 2016 e “potrebbe aver ricevuto un vantaggio illegale”, grazie a questi dati relativi al Gp di Ungheria 2015. Da Maranello è arrivata la smentita, come riportato da Autosport: “Benjamin Hoyle non ha mai avuto un contratto con la Ferrari – le parole di un portavoce – e non si unirà a noi nel prossimo futuro”.

Hoyle aveva annunciato il suo addio alla Mercedes all’inizio dell’ultima stagione, così il team l’ha spostato ad aprile nella serie DTM, proprio per non avere più accesso a dati potenzialmente importanti, nel caso si fosse poi accasato in una scuderia rivale. Ma avrebbe sottratto documenti e dati ricoperti dal segreto industriale e per questo è stato denunciato in Tribunale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: