F1 2016: rivoluzione delle qualifiche, solo in due per la pole

Sarà una formula ad eliminazione: la riforma dovrà essere ratificata il prossimo 4 marzo dal Consiglio Mondiale

Griglia partenza F1 2015

F1 2016 – Proprio nei giorni scorsi, Bernie Ecclestone ha definito la F1 “peggiore della storia quella attualmente in corso, così si continuano a studiare novità per rendere più spettacolare ed interessante il circus. Ieri si è riunito lo Strategy Group a Ginevra ed è stato deciso di rivoluzionare il format delle qualifiche, per rendere incerta la lotta alla pole position fino all’ultimo secondo.

A partire sin dalla prima gara del Mondiale 2016 in Australia, le qualifiche, sempre divise in tre blocchi, si terranno ad ‘eliminazione’: ogni 90 secondi verrà escluso il pilota più lento. Il Q1 durerà 16 minuti e, dopo i primi sette verrà eliminato il pilota più lento, proseguendo le esclusioni ogni minuto e mezzo, fino ad arrivare ai 15 piloti in corsa nel Q2.

La seconda parte delle qualifiche durerà 15 minuti e, dopo i primi sei, ci sarà il primo taglio, arrivando ai soli 8 piloti che si giocheranno la pole position nel Q3. Dopo 5 dei 14 minuti dell’ultima parte inizieranno le eliminazioni, fino ad arrivare agli ultimi due piloti rimasti che così si contenderanno la partenza al palo nel Gp. La riforma dovrà essere ratificata il 4 marzo dal Consiglio Mondiale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail