Ferrari verso un approccio più aggressivo sulla monoposto 2012

nik

La Ferrari, dopo la partenza zoppicante in questo campionato del mondo di Formula 1, punta a un approccio molto più aggressivo nella progettazione della monoposto 2012. Anche se la squadra di Maranello mantiene la speranza che i progressi in atto possano aiutare la rimonta in classifica di Fernando Alonso, è chiaro che le "rosse" avrebbero dovuto essere più incisive nella prima parte della stagione.

Il gruppo di lavoro, modificato al vertice, cercherà di non ripetere più lo sbaglio. Questo spiega le ragioni dell'approccio meno convenzionale programmato per il futuro. L'obiettivo è di essere efficaci in pista sin dall'appuntamento di apertura, evitando lo stress della rincorsa.

Ecco cosa dice il capo progettista Nikolas Tombazis in ordine al programma a lungo termine del "cavallino rampante", che prevede grandi cambiamenti su tutta la linea: "Al momento abbiamo tre obiettivi: uno è quello di vincere più gare possibile quest'anno, poi dobbiamo procedere con un nuovo approccio per il prossimo anno, in quanto riteniamo che non abbiamo seguito i nostri normali standard nell'ultimo biennio, perdendo terreno nelle fasi iniziali del cammino iridato. Il terzo obiettivo è un pacchetto motoristico che si adatti bene a qualsiasi progetto per il 2014, ma su questo fronte non abbiamo ancora iniziato la ricerca".

Al momento, invece, si mantiene forte l'interesse sulla 150° Italia, che può ancora progredire: "Ci sono molte gare da disputare e vogliamo ottenere più vittorie, quindi dovremo continuare a lavorare, anche se buona parte degli sforzi non avranno alcuna incidenza sulla vettura del prossimo anno. Altri sviluppi, invece, saranno utili anche per l'auto del 2012. Non partiremo da un foglio di carta bianco, ma il grado di cambiamento sarà notevole".

Via | Autosport.com

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: