GP Belgio: Hamilton accusa Maldonado del contatto in Q2



Lewis Hamilton ottimo secondo nelle qualifiche è stato protagonista di uno spiacevole episodio con Maldonado, i due infatti si sono toccati al termine della seconda sessione con delle modalità che sono sembrate intenzionali da parte di Maldonado.

Sentiamo lo sfogo dell’inglese dopo le prove: “Si è trattato di un contatto ravvicinato abbastanza serio ed è stata una fortuna che nessuno di noi due, lui in particolare, abbia subito danni rilevanti da quel momento in poi ho dovuto prestare attenzione al comportamento della vettura.

Al termine della Q2, comunque, la Williams di Maldonado stava procedendo lentamente, quindi era mio dovere trovare un varco per superare. Ho perso parecchio tempo e all’uscita della prima curva ho visto Pastor che aveva cambiato passo. Mi è venuto addosso, ma non so se la sua manovra sia stata intenzionale”.
“L’ala anteriore risultava piuttosto danneggiata, così come la fiancata che aveva assorbito l’impatto e credo anche la sospensione davanti. Quando le luci rosse lampeggiano in pista non c’è davvero alcun bisogno di compiere azioni del genere, semplicemente certi incidenti non dovrebbero nemmeno verificarsi”.

  • shares
  • Mail