GP Messico F1 2016: doppietta Mercedes, vince Hamilton, Vettel terzo (poi quinto)

Nuova prova di forza della Mercedes, che piazza le sue monoposto al vertice della classifica messicana.

Mercedes AMG Petronas British driver Lewis Hamilton drives his car during the Formula One Mexico Grand Prix at the Hermanos Rodriguez circuit in Mexico City on October 30, 2016.  / AFP / PEDRO PARDO        (Photo credit should read PEDRO PARDO/AFP/Getty Images)

GP Messico F1 2016 – Onori della gloria per Lewis Hamilton, che vince la sfida andata in scena all’Autodromo Hermanos Rodriguez. L’asso di Stevenage, col risultato odierno, guadagna il successo numero 51 della sua carriera nel Circus, eguagliando Alain Prost. Secondo posto al traguardo per Nico Rosberg, che sigilla una nuova doppietta Mercedes. Gradino più basso del podio per la Ferrari di Sebastian Vettel, capace di regalare emozioni rampanti ai tifosi delle “rosse”. Poi Ricciardo, Verstappen, Raikkonen, Hulkenberg, Bottas, Massa e Perez.

Al via Hamilton conserva la posizione di testa, seguito dal compagno di squadra Rosberg e da Verstappen. Diversi i contatti in pista, che richiedono l’ingresso della Safety Car. In classifica generale il quarto posto è occupato da Hulkenberg, seguito da Raikkonen, autore di una buona partenza. Al quarto giro l’auto di sicurezza rientra ai box, lasciando spazio al confronto sportivo, che si apre con una certa dose di aggressività di alcuni protagonisti.

Verstappen si lancia all’attacco di Rosberg, per cercare di guadagnare la seconda piazza. Hamilton, intanto, recupera margine sugli inseguitori, facendo capire le sue intenzioni. Quando è in corso il primo ciclo di pit stop, la Ferrari esprime un buon ritmo, con Raikkonen e Vettel al terzo e quarto posto. Il tedesco del “cavallino rampante”, nei giri successivi, passa al comando delle danze, precedendo Hamilton e Rosberg, ma deve ancora effettuare il cambio gomme, che viene ritardato. Al trentaduesimo giro, con la sua “rossa”, rientra in pit lane. All’uscita è sesto, dietro Raikkonen.

In testa c’è Hamilton, seguito da Rosberg e Verstappen. Quarto posto per Ricciardo davanti a Raikkonen, tallonato ad un secondo dal compagno di squadra, che lo supera quando il finlandese torna ai box. Qualche minuto dopo Ricciardo scavalca Hulkenberg. Al sessantesimo giro Vettel continua l'azione di recupero su Verstappen, sempre più vicino alla sua Ferrari, ma deve guardarsi le spalle da un incisivo Ricciardo.

Si profila un bel finale di gara, aperto dal sorpasso di Raikkonen su Hulkenberg, per la sesta posizione. Poco dopo, Verstappen finisce sull’erba, nel tentativo di difendersi da Vettel. Il tedesco lo supera, ma l’olandese gli esce davanti in modo scorretto, senza alcuna intenzione di ridargli la posizione. Alla fine cinque secondi di penalità per lui e un terzo posto più che meritato per Vettel, insofferente nei suoi confronti. Hamilton vince la gara, seguito da Rosberg, per una nuova doppietta nei colori argentati della Mercedes.

Aggiornamento: Vettel penalizzato scivola al quinto posto

Anche dopo la bandiera a scacchi la gara messicana propone dei colpi di scena. I commissari hanno infatti deciso di penalizzare Sebastian Vettel con una sanzione di dieci secondi, per il contatto nei giri conclusivi con Daniel Ricciardo. Il pilota tedesco della Ferrari scivola così in quinta posizione, reo di una condotta ritenuta pericolosa da chi ha emesso il provvedimento punitivo, sul cui merito si potrebbero dire tante cose. Tutto questo non sarebbe accaduto, come dice un mio amico, se il ragazzo davanti a Vettel cedeva, come da regolamento, la posizione. Difficile da accettare questo provvedimento, che ha un sapore umiliante.

GP Messico F1 2016 | Ordine d'arrivo

01 Lewis Hamilton Mercedes 00:01.24.218
02 Nico Rosberg Mercedes +8"354
03 Sebastian Vettel Ferrari + 17"313* poi penalizzato di 10"
04 Daniel Ricciardo Red Bull + 20"858
05 Max Verstappen Red Bull +21"323
06 Kimi Raikkonen Ferrari +49''376
07 Nico Hulkenberg Force India +58"891
08 Valtteri Bottas Williams +65"612
09 Felipe Massa Williams +76"206
10 Sergio Perez Force India +76"798
11 Marcus Ericsson Sauber +1 giro
12 Jenson Button McLaren +1 giro
13 Fernando Alonso McLaren +1 giro
14 Jolyon Palmer Renault +1 giro
15 Felipe Nasr Sauber +1 giro
16 Carlos Sainz Toro Rosso +1 giro
17 Kevin Magnussen Renault + 1 giro
18 Daniil Kvyat Toro Rosso +1 giro
19 Esteban Gutierrez Haas + 1 giro
20 Romain Grosjean Haas +1 giro
21 Esteban Ocon Manor +2 giri

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail