Dakar 2017: parte il mitico rally-raid, ecco il programma

Oggi è il giorno di partenza della Dakar 2017, corsa off road più estrema al mondo.

SERREZUELA, ARGENTINA - JANUARY 15:  Sebastien Loeb of France and Daniel Elena of Monaco in the PEUGEOT 2008 DKR for TEAM PEUGEOT TOTAL compete on day 13 / stage twelve between San Juan to Villa Carlos Paz during the 2016 Dakar Rally on January 15, 2016 near Serrezuela, Argentina.  (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Ecco il programma completo delle tappe della Dakar 2017, che andrà in scena da oggi al 14 gennaio. A fare da cornice all’evento saranno dei sentieri agonistici fra Argentina, Bolivia e Paraguay. Quest’ultimo fa il suo sbarco nella mitica maratona, diventando il 29° paese della sua storia.

• 2 Gennaio: Asuncion (Paraguay) - Resistencia (Argentina) – 454 km
• 3 Gennaio: Resistencia (Argentina) - Tucuman (Argentina) – 803 km
• 4 Gennaio: San Miguel De Tucuman (Argentina) - San Salvador de Jujuy (Argentina) -780 km
• 5 Gennaio: San Salvador de Jujuy (Argentina) - Tupiza (Bolivia) – 521 km
• 6 Gennaio: Tupiza (Bolivia) - Oruro (Bolivia) – 692 km
• 7 Gennaio: Oruro (Bolivia) - La Paz (Bolivia) – 786 km
• 8 Gennaio: Riposo
• 9 Gennaio: La Paz (Bolivia) - Uyuni (Bolivia) – 622 km
• 10 Gennaio: Uyuni (Bolivia) - Salta (Argentina) – 892 km
• 11 Gennaio: Salta (Argentina) - Chilecito (Argentina) – 977 km
• 12 Gennaio: Chilecito (Argentina) - San Juan (Argentina) – 751 km
• 13 Gennaio: San Juan (Argentina) - Rio Cuarto (Argentina) – 759 km
• 14 Gennaio: Rio Cuarto (Argentina) - Buenos Aires (Argentina) – 786 km

La Dakar è una lotta contro il tempo e contro le difficoltà messe sul piatto dalla natura. Arrivare alla bandiera a scacchi è già un trionfo. Per i protagonisti equivale a una sfida contro se stessi, per scoprire i limiti personali. Un'avventura vecchio stampo, che profuma di un fascino speciale, magari anacronistico, ma pregno di magia, anche se i rischi sono spesso troppo alti, suscitando legittimi interrogativi.

Questo evento nacque nel 1979. Allora il nome della gara rendeva il giusto tributo alle due località chiave delle origini: Parigi-Dakar. Ora è cambiato. Diverso è pure lo scenario ambientale: dal 2009 il rally-raid più celebre del pianeta si svolge in Sudamerica, dopo altri mutamenti nella sua geografia ambientale.

L'idea della gara venne al pilota automobilistico francese Thierry Sabine, che firmò il progetto di una prova massacrante per uomini e mezzi, con esiti qualche volta molto tristi. Diversi gli incidenti mortali. Lui stesso perse la vita nella sua creatura, per un crash in elicottero. Nel deserto del Ténéré c'è una stele in sua memoria.

Oggi il confronto prosegue, con nuovi stimoli e altrettanti pericoli. Il filo conduttore è il senso della sfida tra uomini, mezzi e natura, in una miscela unica, nota su scala mondiale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO