Formula E: DS Virgin Racing all'e-Prix di Buenos Aires [Video]

Dopo la pausa invernale, è ripartito a Buenos Aires il campionato mondiale di Formula E, riservato alle monoposto elettriche.

I piloti del team DS Virgin Racing sono sbarcati all’e-Prix sudamericano con grandi aspettative: Sam Bird aveva vinto qui lo scorso anno, e José Maria Lopez, unico pilota argentino di Formula E, è stato acclamato dal pubblico locale fin dalla parata cittadina, tra il teatro Colon e la Legislatura della Ciudad di Buenos Aires, mercoledì prima della gara, che ha visto la DSV-02 sfilare tra due ali di folla.

Questo abbraccio di pubblico ha fatto la gioia dell'idolo di casa, che ritemprato da tanto affetto si è espresso su un buon ritmo nelle prime sessioni di prove libere, dove Lopez ha guadagnato il miglior tempo nel confronto inaugurale, con il compagno di squadra Sam Bird al vertice della lista cronometrica nella seconda sessione.

Purtroppo le mutevoli condizioni di aderenza hanno inciso sulla competitività del team nelle fasi successive, impedendo a Sam Bird di entrare nella Super Pole. Il pilota britannico si è dovuto accontentare del decimo posto al termine delle qualifiche. Peggio ancora è finita a Lopez, finito al diciottesimo posto dopo aver urtato un muretto.

Onori della gloria, a fine gara, per Sebastien Buemi, davanti a Jean-Eric Vergne e Lucas Di Grassi. Degno di nota lo spettacolo offerto dalle due monoposto del DS Virgin Racing, che hanno mostrato una certa tempra, a riprova della bontà del lavoro di perfezionamento effettuato durante questi mesi.

Sam Bird ha recuperato subito una posizione, ma poi ha urtato un muretto. Ripartito dai box, ha sfiorato la possibilità di aggiudicarsi il punto per il giro più veloce della gara, superato solo nel finale per pochi decimi dallo svedese Felix Rosenqvist.

Pechito Lopez, da parte sua, ha infiammato il pubblico risalendo in zona punti dopo aver recuperato dieci posizioni con una serie di sorpassi emozionanti.

  • shares
  • Mail