GP Cina F1 2017: vince Hamilton, secondo Vettel con la Ferrari

La sfida di Shanghai riporta la Mercedes sul gradino più alto del podio.

Mercedes' British driver Lewis Hamilton reacts after winning the Formula One Chinese Grand Prix in Shanghai on April 9, 2017. / AFP PHOTO / Johannes EISELE        (Photo credit should read JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images)

GP Cina F1 2017 - Lewis Hamilton, su Mercedes, guadagna il successo nella sfida di Shanghai. A lui gli onori della gloria. Secondo posto al traguardo per la Ferrari di Sebastian Vettel. Poi la Red Bull di Max Verstappen, terza alla bandiera a scacchi. Quarto posto per Daniel Ricciardo, che tiene dietro la SF70H di Kimi Raikkonen. Dietro di loro, nell'ordine, Valtteri Bottas, Carlos Sainz, Kevin Magnussen, Sergio Perez ed Esteban Ocon, che chiudono la top ten.

Quando scatta il verde, le posizioni al top non cambiano. L'incidente fra Stroll e Perez produce il regime di VSC. Passano pochi secondi e Vettel rientra ai box con la Ferrari. Siamo al terzo passaggio e il pilota tedesco del "cavallino rampante" monta le soft. La pista migliora a vista d'occhio e si asciuga rapidamente.

In testa c'è Hamilton, con la Mercedes, seguito dal compagno di squadra Bottas. Poi Ricciardo, Raikkonen e Verstappen. Passano pochi attimi e Giovanazzi va a muro. Si impone la Safety Car. Il regime di bandiere rosse cambia le strategie di gara. I piloti al vertice rientrano ai box e montano le slick. All'ottavo passaggio l'auto di sicurezza lascia la pista. Si riprende.

Vettel guadagna terreno e vede da vicino gli scarichi della vettura gemella di Raikkonen. Mentre Hamilton amministra il vantaggio sugli inseguitori, si scambiano le posizioni dei ferraristi, nel corso del ventesimo giro. Il prossimo obiettivo di Sebastian è quello di sottrarre la terza piazza a Ricciardo, che si materializza pochi minuti dopo. Davanti a lui c'è Verstappen, che il tedesco di Maranello raggiunge e supera al ventinovesimo giro, portandosi al secondo posto. Buono il ritmo della "rossa".

Inizia un nuovo ciclo di pit-stop. Vettel è il primo dei leaders a fermarsi, seguito da Bottas ed Hamilton. Quest'ultimo conserva il comando delle danze, con oltre sette secondi di vantaggio sul primo interprete del "cavallino rampante". La geografia della linea di testa non sembra destinata a cambiare, a meno di improbabili sorprese. Ad animare i passaggi conclusivi ci pensano i due della Red Bull, con Ricciardo a caccia di Verstappen. La manovra di sorpasso non riesce, ma il bilancio agonistico aggiunge alcune note di spettacolo, nelle fasi conclusive della sfida. Vince Hamilton, con Vettel alle sue spalle. La Ferrari c'è.

GP Cina F1 2017, ordine d'arrivo

01. Lewis Hamilton Mercedes 1 h 37'36"160 56 giri
02. Sebastian Vettel Ferrari + 6"250
03. Max Verstappen Red Bull + 45"192
04. Daniel Ricciardo Red Bull + 46"035
05. Kimi Raikkonen Ferrari + 48"076
06. Valtteri Bottas Mercedes + 48"808
07. Carlos Sainz Toro Rosso + 72"893
08. Kevin Magnussen Haas + 1 giro
09. Sergio Perez Force India + 1 giro
10. Esteban Ocon Force India + 1 giro
11. Romain Grosjean Haas + 1 giro
12. Nico Hulkenberg Renault + 1 giro
13. Jolyon Palmer Renault + 1 giro
14. Felipe Massa Williams + 1 giro
15. Marcus Ericsson Sauber + 1 giro
16. Fernando Alonso McLaren Rit.
17. Daniil Kvyat Toro Rosso Rit.
18. Stoffel Vandoorne McLaren Rit.
19. Antonio Giovinazzi Sauber Rit.
20. Lance Stroll Williams Rit.

Classifica Mondiale Piloti

01. Sebastian Vettel 43 punti
02. Lewis Hamilton 43
03. Max Verstappen 25
04. Valtteri Bottas 23
05. Kimi Räikkönen 22
06. Daniel Ricciardo 12
07. Carlos Sainz 10
08. Felipe Massa 8
09. Sergio Perez 8
10. Kevin Magnussen 4
11. Daniil Kvyat 2
12. Esteban Ocon 2
13. Nico Hulkenberg 0
14. Romain Grosjean 0
15. Antonio Giovinazzi 0
16. Stoffel Vandoorne 0
17. Jolyon Palmer 0
18. Marcus Ericsson 0

Classifica Mondiale Costruttori

01. Mercedes 66 punti
02. Ferrari 65
03. Red Bull Racing Heuer 37
04. Toro Rosso 12
05. Force India Mercedes 10
06. Williams Mercedes 8
07. Haas Ferrari 4
08. Renault 0
09. Sauber Ferrari 0
10. McLaren Honda 0

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail