GP Cina F1 2017: la gara di Shanghai nel bilancio Pirelli

Mentre i team guardano già al Bahrain, ecco un'analisi sulla sfida di Shanghai dalla prospettiva gomme.

Mercedes' Finnish driver Valtteri Bottas (R) follows Ferrari's German driver Sebastian Vettel and Mercedes' British driver Lewis Hamilton during the Formula One Chinese Grand Prix in Shanghai on April 9, 2017. / AFP PHOTO / Johannes EISELE        (Photo credit should read JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images)

GP Cina F1 2017 - La gara di Shanghai, come abbiamo visto, è stata vinta da Lewis Hamilton su Mercedes, davanti a Sebastian Vettel su Ferrari. Lo scenario ambientale mutevole di inizio gara ha prodotto svariate strategie.

A condizionare la dinamica e le scelte dei pit stop sono state la virtual safety car e l'ingresso della vera auto di sicurezza nelle prime fasi della sfida cinese, partita con pista umida, per poi offrirsi su fondo totalmente asciutto.

Carlos Sainz jr, con la Toro Rosso, è stato l'unico a iniziare con pneumatici slick, poi scelti da tutti i piloti nel corso dei primi 10 giri, con diverse strategie su soft e supersoft. Il miglioramento delle condizioni, in termini di aderenza sull'asfalto, ha progressivamente portato verso un tempo di riferimento in gara inferiore di oltre quattro secondi rispetto a quello dello scorso anno: un margine maggiore - nonostante le difficili condizioni - rispetto a quello emerso in Australia, due settimane fa. Ecco le grafiche Pirelli dell'evento agonistico andato in scena nel Paese della Grande Muraglia.

pirelli-1.jpg

pirelli-2.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO