GP Bahrain F1 2017: la gara in chiave Pirelli

Vettel si è imposto a Shakir con una strategia a due soste. Uguale la scelta di quasi tutti gli altri.

BAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 16:  Kimi Raikkonen of Finland driving the (7) Scuderia Ferrari SF70H on track during the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 16, 2017 in Bahrain, Bahrain.  (Photo by Clive Mason/Getty Images)

GP Bahrain F1 2017 - Sebastian Vettel ha vinto, su Ferrari, la sfida di Shakir on una strategia a due soste, dopo essere partito dalla seconda fila. Tutti i piloti hanno effettuato due pit-stop ad eccezione di Pascal Wehrlein su Sauber; il suo compagno di squadra Marcus Ericsson è stato l’unico a partire con pneumatici soft. Il degrado contenuto di soft e supersoft, nonostante il caldo, ha permesso ai drivers di spingere al massimo in ogni stint.

Ecco le parole di Mario Isola, responsabile Car Racing Pirelli:

La strategia è stata al centro di questa gara, influenzata all’inizio anche dall’ingresso della safety car. Ad ogni modo, la scelta delle due soste era chiaramente quella ideale in queste condizioni, anche se abbiamo visto diverse varianti a seconda dell’ordine in cui i piloti hanno utilizzato supersoft e soft. Condizioni più fresche rispetto ai giorni scorsi hanno portato ad un degrado più basso per la Supersoft e ad una buona consistenza per la Soft.

pirelli-1.jpg

pirelli-2.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO