GP Russia F1 2017: il resoconto di Bottas, Vettel e Raikkonen

Bottas taglia per primo la linea del traguardo di Sochi. Le sue parole e quelle dei ferraristi.

Mercedes' Finnish driver Valtteri Bottas steers his car during the Formula One Russian Grand Prix at the Sochi Autodrom circuit in Sochi on April 30, 2017. / AFP PHOTO / Andrej ISAKOVIC        (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

GP Russia F1 2017 - Vittoria per Valtteri Bottas nella gara di Sochi. Il pilota finlandese della Mercedes ha messo la sua "freccia d'argento" davanti alle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, giunti al secondo e terzo posto. Un doppio podio che non soddisfa al massimo gli uomini di Maranello, cui resta la consapevolezza di avere a disposizione un'ottima monoposto, in grado di vincere ovunque.

Bottas è raggiante per questo successo, che lo proietta in una nuova dimensione. Ecco le sue parole:

Cosa provo dopo la mia prima vittoria? Un'emozione fantastica, attesa a lungo, ma ne è valsa la pena. Senza gli uomini della Mercedes questo risultato non sarebbe stato possibile. La gloria è giunta al termine di una gara molto serrata.

Questo il resoconto di Vettel, che allunga in classifica piloti, portando a 13 punti il suo vantaggio su Lewis Hamilton:

Valtteri ha fatto una gran bella gara. Ha guidato meglio degli altri, per cui meritava la vittoria. Negli ultimi giri ho dato il tutto per tutto, per mettergli pressione e indurlo all'errore, invece non ha sbagliato niente. Ora guardiamo alla Spagna. Siamo qui per vincere, per fare del nostro meglio, ma possiamo imparare e migliorare ancora. Oggi andavamo forte, ma avremmo potuto fare di più. Tuttavia abbiamo una macchina e un team forti, quindi il bilancio per molti versi è positivo.

Dello stesso tenore le dichiarazioni di Raikkonen, che parla di una brutta partenza e di una buona gara:

Nel complesso un weekend positivo, specie se paragonato alle prime tre sfide. La corsa si è decisa alla partenza e la mia è stata piuttosto brutta. La macchina è andata bene, ma dopo il via non è che sia successo molto. Abbiamo cercato di fare il massimo ma in realtà non c’era molto da fare, a parte tenere la posizione. Quindi, naturalmente, sono contento per il podio. Tuttavia non mi va di perdere una posizione al via invece di guadagnarne. Ora dobbiamo continuare a lavorare: i piccoli dettagli possono fare molta differenza alla fine dei conti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail