GP Spagna F1 2017: le scelte Pirelli per Montmelò

Un nuovo atto del Campionato del Mondo di Formula 1 si avvicina all'orizzonte. I motori delle monoposto torneranno a rombare a Barcellona.

pirelli-terzina-_01.jpg

GP Spagna F1 2017 - I team sono pronti ad affrontare un circuito che conoscono molto bene, anche in virtù dell'esperienza accumulata nei test invernali. Quello di Montmelò è un sentiero agonistico molto duro per l'usura e il degrado degli pneumatici.

Per la sfida all'orizzonte Pirelli ha scelto le tre mescole più dure del suo range: P Zero Orange hard, P Zero White medium e P Zero Yellow soft. È la prima volta che avviene quest'anno.

All'origine della decisione la necessità di far fronte alle sollecitazioni prodotte sulle gomme dal Circuit di Catalunya: curve lunghe e veloci, asfalto abrasivo e probabilità di alte temperature. Notevole l'attesa dei tifosi, pronti a scoprire un nuovo atto della battaglia tra Ferrari e Mercedes, che sembrano in vantaggio sui rivali.

Il circuito dal punto di vista degli pneumatici

- Le squadre porteranno le loro ultime evoluzioni, che potrebbero incidere sul comportamento delle gomme rispetto ai test.
- Nelle prove pre-season il gap tra media e soft è stato di 1,5 secondi. Probabilmente ci sarà una minore differenza durante il GP.
- L'anteriore sinistra è maggiormente sollecitata.
- Probabile più di un pit stop dati usura e degrado notoriamente elevati.
- I team corrono con un alto carico aerodinamico, aggiungendo carichi verticali e laterali agli pneumatici.
- Il martedì e mercoledì dopo la gara, Renault e Toro Rosso proveranno prototipi Pirelli orientati al 2018 nel corso dei test pneumatici.

  • shares
  • +1
  • Mail