GP Austria F1 2017: la gara di Spielberg in chiave gomme

Un nuovo atto della stagione agonistica 2017 si avvicina velocemente all'orizzonte, per scrivere un'altra pagina di confronto sportivo.

Red Bull's Australian driver Daniel Ricciardo steers his car during the Formula One Azerbaijan Grand Prix at the Baku City Circuit in Baku on June 25, 2017. / AFP PHOTO / Alexander NEMENOV        (Photo credit should read ALEXANDER NEMENOV/AFP/Getty Images)

Gp Austria F1 2017 – Motori pronti a rombare al Red Bull Ring, per una nuova sfida del campionato del mondo di Formula 1. L'appuntamento è fissato per il weekend alle porte, quando i protagonisti del Circus torneranno in scena.

Il tracciato dove maturerà il confronto ha alcune caratteristiche in comune con quelli a basso grip che l'hanno preceduto, per l'asfalto liscio e i carichi laterali relativamente contenuti. Al contrario di Azerbaijan, Canada e Monaco, quello di Spielberg è un circuito permanente: una versione ridotta del mitico Osterreichring. La pista ha uno dei tempi sul giro più corti dell'anno ed offre uno stile "old school".

In Austria verranno utilizzate le tre mescole più morbide tra quelle disponibili nel range Pirelli Formula 1: P Zero Yellow soft, P Zero Red supersoft e P Zero Purple ultrasoft. Questa scelta promette di essere la più adatta al continuo saliscendi dello Spielberg, fornendo il giusto compromesso tra riscaldamento, performance e resistenza degli pneumatici.

Il circuito dalla prospettiva gomme

- L'asfalto è uno dei più lisci della stagione: è stato interamente rifatto nel 2016.
- Le tre mescole nominate per questa gara sono le stesse dello scorso anno: la strategia potrà essere a una o due soste.
- Il tempo sarà incerto durante tutto il fine settimana data la posizione geografica del tracciato in mezzo alle montagne.
- Lo scorso anno si era visto un po' di graining sui pneumatici ultrasoft. È improbabile che questo problema si ripeta con la nuova generazione di pneumatici, come si è visto finora in questa stagione.
- I primi due settori sono veloci e scorrevoli, mentre l'ultimo settore è più lento e più tecnico.
- Ci sono molti cambi di elevazione, con alcune difficili frenate in salita che possono favorire gli errori.

pirelli-spielberg.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO