GP Gran Bretagna F1 2017: resoconto gara dalla prospettiva Pirelli

Hamilton ha vinto la gara di Silverstone con una strategia ad una sosta supersoft-soft. Si indaga sul problema accusato dalle Ferrari.

Mercedes' Finnish driver Valtteri Bottas drives during the British Formula One Grand Prix at the Silverstone motor racing circuit in Silverstone, central England on July 16, 2017. / AFP PHOTO / Andrej ISAKOVIC        (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

GP Gran Bretagna F1 2017 - La Mercedes di Lewis Hamilton si è imposta nella sfida di Silverstone. Per l'asso di Stevenage è stato un successo importante, che lo porta ad un punto da Sebastian Vettel in classifica piloti, con tutto quello che ne consegue in termini di possibilità iridate.

Nella gara d'oltremanica Hamilton è partito dalla pole position con pneumatici supersoft, optando poi per i soft, senza mai perdere il comando delle danze. La stessa strategia è stata utilizzata dalla maggior parte degli altri protagonisti.

In questo quadro spicca la scelta opposta fatta da Valtteri Bottas, il quale ha preso le mosse con pneumatici soft, recuperando posizioni durante le soste dei rivali, per poi scegliere i più veloci supersoft, rimontando fino al secondo posto finale, anche grazie ad alcune dinamiche favorevoli.

Da segnalare, purtroppo, i problemi accusati nelle fasi conclusive dalle due Ferrari, con Vettel e Kimi Raikkonen costretti a fare i conti con guai alla ruota anteriore sinistra. Il finlandese ha effettuato un pit-stop tardivo che gli ha permesso comunque di salire sul podio, mentre il tedesco è entrato ai box con la gomma forata ed ha concluso perdendo alcune posizioni. Sono in corso analisi approfondite sul tema, per capire fino in fondo le cause dei due problemi. Ecco le grafiche Pirelli della sfida di Gran Bretagna.

infografica-pirelli-1.jpg

infografica-pirelli-2.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail