GP Giappone F1 2017: la gara Ferrari nel resoconto di Vettel e Raikkonen

La trasferta di Suzuka non è andata bene per la Ferrari, che si lecca le ferite dopo il Gran Premio del Giappone F1 2017. Il ritiro di Vettel è come un macigno.

SUZUKA, JAPAN - OCTOBER 08: Kimi Raikkonen of Finland driving the (7) Scuderia Ferrari SF70H on track during the Formula One Grand Prix of Japan at Suzuka Circuit on October 8, 2017 in Suzuka.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Giappone F1 2017 - Magro bottino per la Ferrari nella gara di Suzuka, dove il team del "cavallino rampante" è costretto ad accontentarsi del quinto posto di Kimi Raikkonen, dopo una bella rimonta. Sul bilancio pesa tantissimo, e in modo negativo, il ritiro di Sebastian Vettel, per il cedimento di una candela nelle fasi iniziali della sfida del Sol Levante, vinta da Lewis Hamilton.

L'asso di Stevenage allunga in classifica, rendendo sempre più flebili le speranze mondiali della casa di Maranello. Adesso ci vuole davvero un miracolo per tenere in piedi la prospettiva iridata, anche se gli uomini in "rosso" faranno il possibile per non vanificare gli sforzi sin qui compiuti. Ecco il resoconto della gara odierna fatto dai due piloti della Ferrari sul sito ufficiale della casa emiliana.

Sebastian Vettel

Non so se questa situazione abbia a che fare molto con l'affidabilità. Ma non abbiamo finito la gara, per cui c'è un problema. Credo che sia stato un problema piccolo che ne ha generato uno grande. Non avevamo la potenza già all'inizio e abbiamo cercato di resettare tutto per recuperarla, ma qualcosa non ha funzionato. Certamente ora il campionato è più difficile e non finire la gara non aiuta. Ho detto anche ai ragazzi di tornare a casa e riposare perché è stata una settimana difficile, con un sacco di cambiamenti. Poi ritorneremo con un pacchetto migliore per fare bene le ultime quattro gare, e vedremo. In generale, credo che la squadra sia sulla giusta strada. Stiamo migliorando gara per gara e ci sono anche aspetti positivi. Anche se oggi è difficile vederli.

Kimi Raikkonen

Oggi la posizione di partenza non era ideale. Sono scattato abbastanza bene con le gomme Soft e al primo giro ho cercato di recuperare: ma nel tentativo di superare una Renault sono andato largo e ho perso terreno, così ho dovuto ricominciare da capo. Il feeling con la macchina è stato un po' strano per tutta la gara, non era bilanciata perfettamente: in alcuni giri andava bene e in altri era più difficile da guidare. Su questa pista non è facile stare in scia a un'altra macchina: ne abbiamo passate diverse, ma eravamo troppo lontani da quelle di testa. Alla fine, il risultato non è proprio il massimo. Quanto a Sebastian non so cosa sia successo: negli ultimi anni abbiamo fatto, come squadra, tanti progressi: ma adesso, per chissà quale ragione, sembra che i problemi tecnici escano dal nulla. E' strano: le macchine vanno benissimo e poi, alla domenica, accade qualcosa di inaspettato. Su questo fronte dobbiamo ancora lavorare; poi daremo il massimo fino all'ultimo giro dell'ultima corsa e vedremo come va a finire.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO