GP Brasile F1 2017: la gara Ferrari raccontata da Vettel e Raikkonen

Successo meritato per la Ferrari nella gara di Interlagos, che ha visto prevalere Sebastian Vettel. Terzo posto al traguardo per la "rossa" di Kimi Raikkonen.

SAO PAULO, BRAZIL - NOVEMBER 12:  Race winner Sebastian Vettel of Germany and Ferrari celebrates on the podium during the Formula One Grand Prix of Brazil at Autodromo Jose Carlos Pace on November 12, 2017 in Sao Paulo, Brazil.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Brasile F1 2017 - La gara di Interlagos, nelle sue affascinanti dinamiche, ha consegnato il successo alla Ferrari di Sebastian Vettel.

Quella di ieri è stata la quinta vittoria stagionale per la scuderia del "cavallino rampante", in una giornata felice per le "rosse", sigillata dal terzo posto al traguardo di Kimi Raikkonen.

Come riferisce il sito ufficiale della casa di Maranello, essere riusciti a conquistare un doppio podio è il segnale più chiaro che la Ferrari non molla mai. Ecco i commenti dei due piloti a fine gara.

GP Brasile F1 2017, Sebastian Vettel

Credo che questa sia stata una delle gare più difficili della stagione, non c’era margine per commettere errori. La mia partenza non è stata perfetta, ma sufficiente a superare Bottas. Dopo, però, Valtteri era sempre molto vicino e avevamo lo stesso passo, ma io ho spinto a fondo e sono riuscito a prendere un certo vantaggio. Questa vittoria è importante per me e per la squadra. Dopo tanto tempo è stato fantastico riuscirci. Sono contento per la squadra perché ha attraversato un paio di settimane non facili, con lunghe nottate e tanto lavoro, e con il grande sostegno dalla sede del team. Dedico questa vittoria a tutti loro, ai ragazzi in pista e a quelli che hanno lavorato a Maranello. E’ stato molto difficile per noi, ma oggi è un grande giorno e voglio ringraziare la mia squadra e i nostri tifosi. Speriamo di fare una bella gara ad Abu Dhabi!

GP Brasile F1 2017, Kimi Raikkonen

La mia partenza non è stata un granché, ho fatto pattinare le gomme e fortunatamente non ho perso posizioni. Nei primi quindici giri ho avuto qualche difficoltà con le gomme, ma dopo la sosta ero contento della macchina. Me lo aspettavo, sapevo che con le Soft sarei stato forte. Non era difficile mantenere il passo degli altri e allo stesso tempo salvaguardare le gomme. Ad un certo punto ho cercato di spingere e mi sono avvicinato; sapevo di essere molto veloce ma oggi, in queste condizioni, non c’era modo di passare. Era un po’ irritante, ma quando ho visto Hamilton avvicinarsi, sapevo di avere una buona macchina e che, se non avessi commesso errori stupidi, sarei riuscito a tenerlo dietro. Ci sono riuscito senza difficoltà, non è mai stato in grado di attaccarmi davvero. Ovviamente avremmo potuto finire la gara al secondo posto, ma è un bel risultato di squadra. La macchina è andata bene per tutto il fine settimana. Quest’anno siamo stati forti in quasi tutte le piste; in qualche gara abbiamo avuto difficoltà, ma come team possiamo essere orgogliosi di noi stessi. Ci stiamo organizzando per il prossimo anno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO