Gp Brasile F1 2017: Ferrari, una vittoria che aumenta i rimpianti

L'occasione sprecata di lottare per il titolo è ancora molto viva a Maranello, così è stata una gioia molto più contenuta ad Interlagos

Vettel Brasile 2017

Dopo quasi quattro mesi, la Ferrari ha finalmente rotto il digiuno di successi nel Mondiale 2017. L’ha fatto con un Sebastian Vettel pronto a scavalcare Bottas in avvio e poi in completo controllo della gara, tenendo a distanza il finlandese e potendo esultare sotto la bandiera a scacchi. Ma è stata una gioia diversa, rispetto a quella vista negli altri successi dell’anno, molto più sobria. Anzi, Arrivabene è apparso quasi contrariato, nel corso dell’intervista alla fine della corsa.

C’era ancora nell’aria la grande delusione per come è andato il campionato e la vittoria in Brasile ha aumentato ancor di più i rimpianti, per quello che poteva essere e non è stato, tra guasti, errori dei piloti e incidenti. La SF70-H ha confermato di essere una monoposto al livello della Mercedes, se non addirittura superiore in alcune occasioni, e c’erano davvero tutte le carte per arrivare in fondo.

Con i se e con i ma, però, non si fa la storia e la rossa ha comunque disputato una stagione di alto livello, ampiamente superiore alle attese dello scorso inverno, dopo un’annata senza vittorie. Il pensiero di tutti corre già al 2018, dove l’unico risultato soddisfacente sarà la vittoria del titolo. Proprio in Brasile, era arrivato l’ultimo trionfo di Raikkonen nel 2007. Sono passati 10 anni, troppi...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO