Alfa Romeo 33 TT/12: video omaggio con Arturo Merzario

Arturo Merzario, riferendosi all'Alfa Romeo 33 TT/12, in occasione di un recente ritorno al volante sulle strade della Targa Florio, si è espresso in questi termini sul bolide del biscione: "È una pietra miliare del mondo del motorsport e del mezzo meccanico". Detto da lui vale doppio, non solo perché nel 1975, al volante di questa vettura progettata da Carlo Chiti, guadagnò il Campionato Mondiale Marche.

La sigla dell'Alfa Romeo 33 TT/12 racconta della presenza di un telaio tubolare (TT), ben coniugato con un vigoroso motore a 12 cilindri contrapposti: ciò spiega le ragioni del numero presente nel nome.

Dal cuore dell'unità propulsiva di 3 litri di cilindrata sbocciavano oltre 500 cavalli di potenza a circa 11.500 giri al minuto. Facile immaginare il tenore delle performance se si tiene conto del peso di 670 chilogrammi registrato alla bilancia.

La sua stagione più luminosa fu quella del 1975, quando l'Alfa Romeo 33 TT/12 guadagnò sette successi nel campionato del mondo sport prototipi, con gloria finale nella categoria. Poi la parabola discendente, per il disimpegno di chi ne amministrava le sorti. Della 33 TT/12 resta uno splendido ricordo negli appassionati. A voi il video della prova compiuta in occasione delle 100 edizioni della Targa Florio dal mitico Arturio Merzario. Buona visione!

  • shares
  • +1
  • Mail