GT Open, trionfo per la Luzich Racing

Il primo round del GT Open 2018 registra una perentoria doppietta Ferrari grazie alla 488 GT3 della Luzich Racing.

Un post condiviso da GTOPEN™ (@gtopen) in data:


Di N.M.B.
Il primo round del GT Open 2018 registra una perentoria doppietta Ferrari grazie alla 488 GT3 della Luzich Racing. Alessandro Pierguidi e Mikkel Mac conquistano entrambe le gare piegando le ambizioni delle numerose Lamborghini Huracan GT3 iscritte. Nella prima manche al secondo posto si piazza la Lambo che la Imperiale Racing schiera per Giovanni Venturini e Jeroen Mul.

Il terzo posto va ad un’altra Ferrari 488, pilotata dal veterano Andrea Montermini e dal giovane Renato Di Amato, fresco di vittoria nel Ferrari Challenge Europa. La quarta posizione va alla migliore delle Bmw M6 GT3 con al volante Fran Rueda e Andres Saravia. Nulla da fare per Valentin Pierburg e Tom Onslow-Cole che chiudono quinti con la Mercedes AMG GT3. Per il tedesco e l’inglese almeno la consolazione della vittoria in classe ProAm davanti alla Lamborghini Huracan che la Daiko Lazarus schiera per Miguel Ramos e Fabrizio Crestani.

Una Ferrari 488 GT3 completa il podio della ProAm e la guidano lo svedese Alexander West ed il nostro Michele Rugolo. Tra gli AM festa grande per i piloti di casa Antonio Coimbra e Luis Silva con la Mercedes AMG GT3, battendo la identica vettura degli austriaci Alexander Hrachowina e Martin Konrad. Terzo posto per la Huracan di Miro Konopka e Konstantihs Calko. Poca fortna per la Mercedes AMG di Mario Cordoni e Marco Zanuttini.

L’esemplare che la Krypton ha schierato la scorsa stagione nel Campionato Italiano GT termina solo quinto di classe. In seconda manche la pista è resa umida dalla pioggia ma Mac e Pierguidi non si lasciano trarre in inganno. Le Huracan della Imperiale tentano di rimanere alle calcagna della 488 ma alla fine Venturini/Mul sono costretti ad accontentarsi di un altro secondo posto. A completare il podio una altra Huracan della Imperiale pilotata da Riccardo Agostini e dal tedesco Rik Breukers.

Alle loro spalle spicca il duello per il quarto posto tra la Huracan che la Vincenzo Sospiri Racing schiera per Nicolas Costa ed il cinese Kang Ling e la 488 di Montermini e Di Amato. Alla fine è la nera Lamborghini a spuntarla per centoventisei millesimi. Nonostante qualche problema con il traffico sesto posto per la Huracan che la Ombra schiera per il nostro Damiano Fioravanti, messosi in luce nella Euroformula, ed il brasiliano Fernando Rees.

Tra i piloti ProAm vittoria per la Mercedes AMG GT3 di Marcelo Hahn ed Allam Khodair, ma l’Italia può festeggiare col secondo posto della Huracan che la Daiko Lazarus Racing schiera per Fabrizio Crestani e Miguel Ramos. Terzo posto di classe per West e Rugolo davanti a Raffaele Giammaria e Jia Tong Liang con la terza Huracan della Imperiale Racing. Tra gli AM vittoria per la Huracan che la Vincenzo Sospiri Racing schiera per il brasiliano Giulio Borlenghi ed il polacco Andrzej Lewandowski. Secondi i brasiliani Marcio Basso e Thiago Marques con la Bmw M6 del Team Teo mentre completano il podio Konopka/Calko. Ancora sfortuna per Cordoni e Zanuttini sesti di gruppo. Una seconda gara sfortunata per le AMG se si pensa al testacoda che a pochi minuti dalla fine lascia arenata nella sabbia la vettura di Campbell-Walter e Ferdinand Habsburg retrocedendola in fondo al gruppo. Prossima gara della GT Open la prima domenica di Maggio a Le Castellet.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO