F2000 Trophy, finalmente in Italia

Nuova tappa del duello tra Bracalente e Zeller

f2-italian-trophy-1.jpg

Il Formula 2000 Trophy sbarca finalmente in Italia per la gara in programma a Monza. Anche stavolta il campionato curato da Piero Longhi divide la griglia con gli austriaci della serie AFR. Ne deriverà in tal modo una griglia molto ricca con ventisei monoposto al via. Per quanto riguarda gli italiani l'attenzione generale è calamitata da Alessandro Bracalente che comanda nettamente le operazioni con la sua Dallara Volkswagen. Alle sue spalle però non mollano Antonino Pellegrino e Dino Rasero che sono divisi da appena un punto in classifica. Per la Twister ennesimo weekend a piene forze con al via Renato Papaleo, Antoine Bottiroli e Riccardo Perego che è leader della Classe 2. Tra gli altri italiani al via spiccano il locale Giorgio Berto -ex-pilota del Trofeo Cadetti da alcuni anni sempre presente per il round monzese del trofeo di Piero Longhi e stavolta in campo con una Dallara 308- e Marco Marotta che corre sotto i colori Pave. Tre italiani iscritti alla serie AFR sono Paolo Brajnik, Andrea Cola e Luca Iannaccone, quest'ultimo è un vero globetrotter dati i tanti anni trascorsi nelle serie austriache e tedesche riservate alla Formula 3 ed anche nella Terza Formula greca. Tra gli stranieri occhi puntati su Sandro Zeller, l'unico in grado di mettere alle spalle Bracalente a Zeltweg. Poi occhio a Kurt Boehlen, l'elvetico Urs Ruttiman che è noto in Italia fin dai tempi in cui la Formula 3 svizzera correva sulla pista di Varano de Melegari, l'ungherese Attila Penzes e Marcel Tobler. Il programma prevede la prima manche di gara il Sabato pomeriggio alle 14.50 e la seconda la Domenica mattina alle 12.10. In entrambe le gare il format di gara sarà sulla distanza di venticinque minuti più un giro.

N.M.B.

  • shares
  • +1
  • Mail