Renault Clio Cup a Vallelunga: Di Luca ancora leader ma sfortunato, Mancinelli e Jelmini ok

Gara sfortunata per Simone di Luca nel terzo appuntamento della Clio Cup Italia, che vedeva schierata anche la vettura griffata Blogo Motori.

Non sono certo mancati i colpi di scena nel terzo atto della Renault Clio Cup andato in scena lo scorso weekend a Vallelunga, con le vittorie di Christian Mancinelli e Felice Jelmini. I due hanno approfittato dello sfortunato weekend del leader in classifica Simone Di Luca, a bordo della Clio del Team Faro Racing griffata Blogo Motori.

Le prove di qualificazione avevano fatto presagire un altro weekend di gloria per Di Luca, con la pole davanti al pubblico amico, invece il risultato complessivo è stato piuttosto scarso: un quarto posto in gara 2. In gara uno Di Luca, partito molto bene, è costretto a rinunciare alla leadership ed a ritirarsi dopo una collisione con il portacolori della Composit Motorsport Felice Jelmini. Questi passa poi per primo sotto la bandiera a scacchi ma la Direzione Gara, ritenendo il lombardo responsabile della toccata, lo estromette dalla classifica promuovendo così in prima posizione il marchigiano Christian Mancinelli della Melatini Racing, al debutto nel monomarca Renault.

Il secondo posto va quindi allo sloveno Bostjan Avbelj della Lema Racing mentre terzo passa l'umbertidese Filippo Distrutti che con la vettura della Nextone -curata a livello meccanico dal preparatore Savelli- spezza un digiuno da podio che gli mancava dallo scorso anno. Oltre a Di Luca, costretti al ritiro anche Andrea Mosca, Luca Rangoni, Ercole Cipolla e Fabrizio Ongaretto. La corsa si è chiusa in regime di Safety Car per rimuovere le vetture di Cipolla ed Ongaretto che, a causa di incidenti separati, erano ferme in posizioni pericolose a ridosso della pista.

In Gara 2 la bagarre è subito di quelle toste e Mancinelli viene spinto senza complimenti al Tornantino per poi essere costretto a rientrare ai box e ritirarsi. Di Luca, con la vettura rimessa in piena efficienza dalla Faro Racing, cerca subito di rifarsi occupando la prima posizione davanti ad una agguerrita muta di avversari. Jelmini, a sua volta in cerca di riscatto, riesce a superarlo attorno a metà gara con un attacco ineccepibile. Di Luca tenta subito la reazione ma una collisione alla Soratte tra Distrutti e Giacomo Trebbi, con vetture piuttosto danneggiate, costringe all'ingresso della Safety Car per parecchi minuti. Quando i relitti delle due Clio vengono rimossi e la vettura di sicurezza può farsi da parte resta ben poco tempo per i "superstiti" per cercare di migliorare le posizioni.

Di Luca prova a riportarsi su Jelmini ma viene toccato da dietro da Matteo Poloni della Essecorse, intraversandosi e retrocedendo quarto dietro anche allo sloveno Bostjan Abvelj. Mentre Jelmini è ormai tranquillo al comando Di Luca prova a riportarsi in zona podio, ma il tempo scade costringendo il romano ad accontentarsi del quarto posto. Alla luce dei continui passi falsi degli avversari nelle gare precedenti, sono comunque punti preziosi per mantenere la leadership in classifica generale. Luca Rangoni si riscatta per il ritiro di Gara Uno e chiude secondo davanti ad Abvelj e Di Luca. Il prossimo evento sarà ad Imola la prima Domenica di Luglio. Per Di Luca una occasione per tentare di ipotecare il titolo, ma bisognerà evitare colpi di sfortuna come quelli patiti a Vallelunga.

Renault Clio Cup Italia: classifica dopo 6 gare


1. Simone Di Luca (Faro Racing) 105
2. Felice Jelmini (Composit Motorsport) 78
3. Bostjan Avbelj (Lema Racing) 62
4. Matteo Poloni (Essecorse) 60
5. Christian Mancinelli (Melatini Racing) 52
6. Guglielmo Pipolo (Essecorse) 38
7. Filippo Distrutti (NextOneMotorsport) 37
8. Andrea Mosca (Faro Racing) 32
9. Massimiliano Danetti (MC Motortecnica) 25
10. Giacomo Trebbi (Explorer Motorsport) 22

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO