Entry Cup, tra i crash la spunta Casillo

Le penalità rivoluzionano la classifica di gara uno

34258798_10217045418546943_3655591899944714240_n.jpg

La Entry Cup scende in campo all'Autodromo di Vallelunga e già la prima gara regala emozioni a raffica. All'uscita della Cimini si verifica una collisione a tre tra Gulizia, Astuto e Zazza. Astuto continua con l'angolo anteriore sinistro della sua Twingo piuttosto danneggiato, mentre Gulizia verrà rimesso in gara dai commissari dopo alcuni giri con la carrozzeria della Renault "segnata" specie sul lato passeggero. Zazza, ex-protagonista del CIVM, è costretto purtroppo al ritiro e per la rimozione della sua vettura sarà necessario l'intervento della Safety Car. Durante le bandiere gialle pasticciano Benini, Silvestrini e Vedù che compiono sorpassi e saranno quindi penalizzati di dieci secondi ciascuno. Al nuovo via si accende una dura bagarre che coinvolge i tre piloti finiti nel mirino della Direzione Gara, Antonello Casillo, Tartabini, Pala e due dei componenti della famiglia Marech: papà Giuseppe ed il giovane Manuele. Vedù compromette una buona prestazione andando lungo al Semaforo, dopo avere perso molte posizioni con la digressione sulla ghiaia sarà costretto allo stop. Silvestrini va a vincere davanti a Benini ma la penalità li retrocede al sesto e settimo posto, consegnando altresì la vittoria a Casillo. Completano il podio Pala e Tartabini mentre Manuele Marech ha ragione su Giuseppe. Un terzo membro della famiglia barese, Luca, chiude ottavo davanti al viterbese Bevilacqua, autore di ottimi tempi per essere all'esordio. Decimo Francesco Macrì davanti ad Astuto che nonostante i danni chiude a pieni giri. In seconda manche la griglia è a ranghi completi e la battaglia per la leadership è serrata con Antonello Casillo principale protagonista. Il campano detiene a lungo la leadership poi scende terzo attorno a metà gara. Luca Marech intanto rallenta e rientra mestamente ai box. Nel finale di gara Vedù è ancora una volta costretto alla resa mentre Casillo si riporta al comando con Silvestrini saldo alle sue spalle. I primi due entrano anche a contatto ma il pugliese alla fine deve accontentarsi della seconda posizione. Terzo posto per Tartabini davanti a Giuseppe Marech, Pala, Benini e Manuele Marech. Dopo l'incidente della prima manche in ripresa Astuto e Gulizia che terminano ottavo e nono. Ottimo anche Vittorio Zazza che nella seconda metà di gara scavalca in rapida successione Bevilacqua e Macrì chiudendo decimo. Non va dimenticato che il giovane insegnante abruzzese ha già una buona esperienza con le piccole vetture avendo corso nel CIVM con una Citroen C1. Per la Entry Cup solo una settimana di sosta, già il 17 Giugno si torna in campo in un contesto insolito, quello dell'Autodromo di Magione al fianco della 318 Racing Series e della Super Cup.

N.M.B.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO