Prototipi, a Monza Gagliardini velocissimo ma sfortunato, Carboni più regolare

Due collisioni relegano il romano nelle posizioni di fondo classifica, Carboni invece segna due gare in crescendo

L'Autodromo di Monza vede l'esordio del nuovo corso del Campionato Italiano Prototipi. Abbandonata la formula che per quasi trenta anni ha concesso totale libertà nell'uso di motori e telai, la serie è diventata un mono marca con telai Wolf a motorizzazione Aprilia. Tra le venti Sport ammesse al via a Monza spiccavano le quattro auto della scuderia Best Lap all'interno del quale militano due piloti come Andrea Gagliardini e Gianluca Carboni che che tra gli altri porteranno in gara anche i colori di Blogo e di Motorsportblog. Seguiremo così questo Campionato Prototipi 2018 dal loro sedile di guida cercando di capire e raccontare da dentro il casco le bagarre in pista e questa avvincente competizione. Ben 20 le auto schierate nella prima gara con i 4 alfieri Best Lap tutti molto veloci e vicini nelle prestazioni. Basta un ritardo di soli 6 decimi rispetto al miglior crono per ritrovarsi in sesta o settima posizione in un Campionato così tirato e combattuto.
Ma lasciamo la parola ai nostri piloti per capire a fondo come si comporta questo tipo di auto e come è stato il loro approccio e il feeling di guida in questo primo round.

Le dichiarazioni di Andrea Gagliardini :

Sicuramente avere 3 compagni di squadra molto veloci può essere stressante, ma in alcuni casi può rivelarsi anche un grandissimo vantaggio e qui, a Monza, grazie al gioco delle scie siamo riusciti ad ottenere un primo, un secondo ed un quarto tempo frutto proprio del gioco di squadra. Sono soddisfatto del mio quarto piazzamento perché per me è la prima volta con vetture di questa tipologia, inoltre Monza non è mai stata una delle mie piste preferite, quindi d'ora in poi posso solo fare meglio.

Campionato Italiano Sport Prototipi: Gara 1

Partito bene ho raggiunto la terza posizione. Credevo di poter tenere il passo dei primi due, ma ho fatto lo stesso errore per due volte, ho sbagliato a inserire la prima marcia nella prima variante e nella seconda occasione sono stato tamponato riportando la rottura del mozzo posteriore destro, cosa che mi ha costretto al ritiro.
 

Campionato Italiano Sport Prototipi: Gara 2

Partito dalla 17^ posizione desideravo solo entrare nei primi dieci per prendere qualche punto. È stata una gara molto combattuta e dura, inoltre nei primi giri ho perso lo scudo di protezione del monoammortizzatore anteriore compromettendo l’aerodinamica della vettura, un'inconveniente che mi rallentava un pochino. Ma nonostante tutto a 10 minuti dalla fine ero in quinta posizione e avevo tutto il tempo di risalire alla quarta, ma inaspettatamente la vettura che mi precedeva ha frenato qualche metro prima del solito punto di frenata. Per darvi un’idea la vetture che utilizziamo sono in grado di affrontare la prima variante frenando agli 80 metri a 240 km/h, ma in quella occasione, forse per un'incomprensione o per un semplice errore di valutazione, la vettura numero 11 ha frenato prima e non sono riuscito ad evitare l’impatto. Fortunatamente l'auto non ha riportato gravi danni e sono stato in grado di proseguire, ma la direzione gara ha deciso di sanzionarmi con 25 secondi di penalità e quindi non sono riuscito ad ottenere punti.
Nonostante il doppio zero mi conforta pensare che nel campionato è previsto lo scarto di due gare dello stesso weekend, inoltre sono più vicino di quanto pensassi agli specialisti di queste vetture e, considerando i piazzamenti dei miei compagni di squadra, il team della BestLap può fare veramente la differenza.
La vettura si è rivelata affidabile e molto veloce, anche in una pista come Monza che non si addice alle sue caratteristiche. Il tempo di 1.53.520 fatto registrare in qualifica si avvicina ai tempi delle GT decisamente più potenti e lascia presagire la possibilità di essere più veloci di esse nei tracciati più tortuosi.
Fortunatamente il secondo appuntamento del Campionato Italiano Sport Prototipi è tra sole due settimane durante il weekend del 16 e del 17 giungo dove non vedo l’ora di potermi riscattare!

Campionato Italiano Sport Prototipi: La cronaca della gara

Inizio di stagione difficile per Andrea Gagliardini nel Campionato Italiano Sport Prototipi. Il romano della Best Lap è tra i venti protagonisti del nuovo ciclo della serie, che si disputa esclusivamente con la nuova sport Wolf GB 08 a motore motociclistico Thunder. Sulla carrozzeria della Wolf di Gagliardini trovano naturalmente posto gli adesivi di Motorsportblog e di Blogo.

Le prove di qualifica vedono la Best Lap fare la parte del leone grazie al gioco di squadra e Gagliardini ottiene un buon quarto tempo con il riscontro di 1.53''520. Un riscontro importante visto che il laziale non ha mai avuto un buon feeling con Monza.

Andrea Gagliardini (Best Lap,Wolf GB08 Thunder-Aprilia RSV4 #14)

La prima manche vede subito l'ottima partenza di Gagliardini che evita il caos della Prima Variante e guadagna una posizione. Il portacolori Best Lap sembra in grado di tenere il passo dei primi due, ma sfortunatamente incappa per due volte in un errore di valutazione alla Prima Variante in fase di cambiata. Nella seconda indecisione viene tamponato e riporta danni al mozzo posteriore che lo costringono al ritiro dalla corsa.

In tal modo Gagliardini prende il via della seconda manche solo dalla diciassettesima posizione. La corsa è subito durissima ed inoltre sulla Wolf GB 08 del romano parte la protezione del monoammortizzatore anteriore, compromettendo l'aerodinamica della vettura. Malgrado questo Gagliardini risale in quinta posizione e sarebbe in grado di conquistare i primi punti in campionato. Purtroppo a pochi giri dalla fine lo statunitense Jesse Menczer, che lo precede in classifica, frena  in anticipo alla Prima Variante e Gagliardini non può evitare la collisione. Menczer è costretto al ritiro mentre Gagliardini può continuare ma subisce di lì a poco una penalità di venticinque secondi che mortifica le sue ambizioni di classifica.

Poco male: questo doppio zero può essere scartato. La Wolf GB 08 è una vettura veloce, affidabile e di facile apprendimento, inoltre il lavoro di squadra della Best Lap è un vantaggio in più. Ora Gagliardini aspetta il round di Misano Adriatico tra due settimane per potersi riscattare pienamente!

La gara di Gianluca Carboni

Partenza gara 1

Pilotata dal bagnorese Gianluca Carboni ha iniziato il weekend in maniera difficile con la prima sessione di libere totalmente saltata a causa di un problema tecnico. Non è stato il solo a dover accusare problemi, una simile situazione era comunque ampiamente prevista dato che diverse vetture sono state ultimate solo ad un paio di settimane dall'evento monzese. Già nella seconda sessione di libere Carboni è stato assecondato dal mezzo cogliendo un buon sesto tempo nonostante la totale assenza di riferimenti. Nuove difficoltà tecniche nelle qualifiche ufficiali col cambio che ha costretto Carboni ad accontentarsi dell'ottavo posto in griglia.

In Gara 1 la parità di prestazioni e l'irruenza di vari concorrenti ha generato una mischia alla Prima Variante, anche Carboni ha pagato dazio andando lungo sull'erba. Rientrato diciottesimo, Carboni ha iniziato ad inanellare una serie di sorpassi incredibile che lo ha riportato quinto. La malasorte ha però messo ancora lo zampino con la rottura della catena, forse sollecitata proprio dalla scorribanda fuori pista oppure lesionata dai detriti lasciati sul campo da qualche avversario. Carboni veniva comunque classificato al tredicesimo posto assoluto nella gara vinta dal ternano Lorenzo Pegoraro. Anche Andrea Gagliardini, altro beniamino di motorsportblog, ha dovuto arrendersi anzitempo per un problema tecnico venendo classificato all'ultimo posto.

Andrea Gagliardini (Best Lap,Wolf GB08 Thunder-Aprilia RSV4 #14)

Nella seconda manche Carboni è scattato bene dal tredicesimo posto al via e forte della maggiore esperienza ha rimontato cinque posizioni. La sfortuna però non ha voluto demordere ed ha colpito ancora, sotto forma di un inconveniente al cambio che ha fatto retrocedere il bagnorese fino alla undicesima posizione. Carboni però ha dimostrato di essere più forte della sfortuna, risalendo di nuovo la classifica fino al quinto posto finale, superando in extremis l'ex-protagonista della Formula 3 Federale e Formula Renault 2000 Stefano Attianese. Quanto a Gagliardini, seconda gara ancora sfortunata con un nuovo guasto meccanico che lo ha costretto alla resa prima del tempo, con classificazione al quindicesimo ed ultimo posto.

A vincere ancora una volta Lorenzo Pegoraro davanti a Simone Riccitelli. Nonostante le fatiche ed i problemi l'opinione di Carboni sulla nuova formula del Campionato Italiano Sport Prototipi è estremamente positiva. La Wolf GB 08 Thunder è una macchina divertente e bella da pilotare, anche se prevedibilmente difetta della migliore affidabilità. Le premesse per un campionato spettacolare ci sono comunque tutte visti i tanti sorpassi messi a segno nel weekend. Per Carboni e Gagliardini appuntamento a Misano Adriatico già il 16 e 17 Giugno per la seconda gara della stagione.

carboni-monza.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 113 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO