Novecentoundici, De Bellis e Sapino contrastano gli stranieri

Neumann ed Irxenmayr fanno il vuoto in prima manche

novecentoundici-monza.jpg

La serie Novecentoundici scende in pista a Monza con un indubbio salto di qualità in griglia di partenza, grazie a nuovi debutti ed all'inclusione in griglia delle vetture del P9 Challenge. Sono proprio i piloti di questa categoria a fare la voce grossa in prima manche con Heiko Neumann vincente con la Porsche 997 GT3 R, davanti a Franz Irxenmayr con la 997 GT3 Cup. Il migliore dei piloti italiani è il lucchese Riccardo De Bellis che, con la Porsche 991 GT3 Cup della ZRS Racing, è il solo a mantenere il passo del folto gruppo di stranieri. Basti pensare che il "secondo" degli italiani, Sebastien Fortuna al ritorno in gara con una Porsche 997 della Ebimotors, termina solo sesto dietro anche alle 991 di Boris Schimanski e Markus Neuhofer, che ha la meglio su di lui nella volata finale. Fortuna comunque conquista la vittoria in classe GTC davanti alle Porsche 997 di Alessandro Mazzolini ed Alberto De Ambroggi. In GTE facile vittoria per il portacolori Vago Racing Matteo Biassoni, con la Porsche 996. Due possibili protagonisti della pattuglia italiana, Nicola Sarcinelli e Michele Merendino, sono penalizzati dalla sfortuna. Il primo parte dal fondo per l'annullamento dei tempi di qualifica causa vettura sottopeso e nonostante una rimonta rabbiosa chiuderà solo decimo assoluto. Il siciliano invece è costretto alla resa per un pneumatico esploso alla Ascari. Solo la sua abilità evita che la foratura possa avere conseguenze disastrose. Anche il coequipier di "Apache junior", il figlio d'arte Luca Palermo, è costretto al ritiro per le conseguenze di una toccata con la Porsche 997 di Renato Gaiofatto. C'è da dire che il gruppo della P9 porta un pò di colore in griglia. Tra i suoi partecipanti c'è anche una Shelby American Cobra pilotata da Udo Rienhoff. Il resto dello schieramento comunque accoglie di buon grado la vettura "aliena" che corre solo la prima manche con un dodicesimo posto assoluto.

In Seconda Manche arriva la riscossa per i colori italiani con la rimonta vincente di Andrea Sapino. Partito decimo, inanella una serie di sorpassi che lo porta alla vittoria assoluta e di classe GTB davanti ad Irxenmayr e De Bellis. Quarto posto per Schimanski che precede l'ottimo Sebastien Fortuna, ancora vincente in classe GTC. Con il sesto posto Enrico Quinzio completa il podio della GTB al volante della Porsche 991 di EF Academy, davanti a Neumann. Si riscatta Gaiofatto che chiude ottavo e secondo in GTC dopo un duello all'ultimo sangue con l'ex-campione 1993 del CIVT Loris Ruggi, al volante di una Porsche 997 divisa con Alessandro Parenti. Leggermente più staccato chiude il lombardo Alessandro Mazzolini. Nuova debacle per i piloti Duell Race con Giuseppe Trinca ritirato dopo un solo giro e Giuseppe Guttadauro soltanto tredicesimo, precedendo Adriano Visdomini subentrato a De Ambroggi ed il vincitore della GTE Biassoni. La Novecentoundici Race Cup farà tappa a Varano de'Melegari il prossimo 22 Luglio prima dello stop estivo.

N.M.B.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO