Mini Challenge, Sandrucci allunga nel weekend di Biagi

Doppietta di Bagnasco Junior nella divisione Lite

p90314869_lowres_mini-challenge-mugel.jpg

Il Mini Challenge disputa l'ultima gara prima della pausa estiva al Mugello Circuit ed offre al pubblico due gare ricche di azione e colpi di scena. Nella prima manche vittoria per il leader di campionato Gustavo Sandrucci. Il viterbese della Melatini Racing fatica fino alla bandiera a scacchi per contenere il veneto Tobia Zarpellon, grande protagonista delle prove di qualificazione ed alla fine giunto secondo con circa un secondo di ritardo. Terzo posto per il romano Gabriele Giorgi che artiglia il podio dopo tantissima sfortuna. Il capitolino guasta in parte la festa della Melatini Racing precludendo il gradino più basso del podio al siciliano Massimo Ferraro, costretto ad accontentarsi del quarto posto davanti all'ospite speciale di Mini Italia, Thomas Biagi. Il protagonista di tante vittorie nelle gare di GT e Formula internazionali chiude quinto davanti al tuderte Alessio Alcidi che rimane in corsa per il titolo. Costretto al ritiro Gabriele Torelli che perde punti preziosi nei confronti di Sandrucci. Nella categoria Lite si registra la vittoria del sammarinese Federico Ugo Bagnasco che sconfigge il triestino Alessandro Suerzi Stefanin ed Andrea Tronconi. Perde punti preziosi Thomas Krasonis costretto al ritiro ad una decina di minuti dal termine assieme all'italo-tedesco Marco Santamaria. In seconda manche Biagi compie una gara perfetta e nonostante l'ingresso della Safety Car nelle prime battute mantiene bene la leadership nei confronti di Alessio Alcidi e di Gabriele Torelli. I tre comporranno poi il podio assoluto nell'ordine sotto la bandiera a scacchi. Sandrucci terminerà quarto davanti a Filippo Maria Zanin, in una bagarre che coinvolge anche Gabriele Giorgi ed Eduino Menapace malauguratamente finiti in sabbia a pochi minuti dalla fine. Buon sesto posto per il vicentino Tobia Zarpellon con la vettura curata "in proprio", precede Antonio Silvestrini e Roberto Gentili reduce da una violenta uscita nelle prove del Venerdì con danni fortunatamente riparati dai tecnici. Da notare le penalità che hanno retrocesso in classifica Massimo Ferraro e Maurizio Losi, giunti nelle retrovie. Tra le vetture della classe Lite Bagnasco è ancora leader davanti a Suerzi Stefanin mentre Krasonis si riscatta solo in parte per lo stop di gara uno chiudendo terzo di classe su Santamaria e Andrea Bruno D'Angelo. Ora è Suerzi Stefanin il principale inseguitore di Bagnasco junior nella classifica Lite. Prossima gara a Vallelunga in Settembre.

N.M.B.

  • shares
  • Mail