Rinascono gli Autoslalom in Italia Centrale

Un pool di scuderie rilancia la specialità dei birilli in Umbria, Lazio e Toscana

Fa sul serio la P&G Racing, scuderia di Todi che si sta impegnando ad ampio raggio per rilanciare il settore degli Autoslalom nell'Italia Centrale. La formazione della famiglia Filippetti, già protagonista nel CIVM con le ottime performance di Daniele Filippetti su Citroen Saxo Vts e Paola Pascucci con la Mini Cooper JCW E1, si è lanciata da questa stagione anche nell'organizzazione di eventi raccogliendo finora grandi successi. Il primo evento è stato lo Slalom di Todi il 17 Marzo, un evento disputato sulla strada che dalla frazione di Pontecuti conduce alla ridente città umbra. Una corsa molto sentita perché disputata a breve distanza da un altro tracciato storico, quello che sempre da Pontecuti porta alla frazione di Quadro, sede di una cronoscalata fino agli anni Ottanta. Quasi quaranta concorrenti hanno preso parte al primo Slalom Città di Todi che, nonostante la cancellazione di una manche causa pioggia, è stato ricco di colpi di scena ed ha visto la vittoria di Damiano Manni su una Tatuus Formula Monza della MPM. A distanza di qualche mese, nell'ultima domenica di Agosto la P&G è nuovamente scesa in campo a San Giustino, anche stavolta sul tracciato di un'altra storica cronoscalata. Con l'aiuto del pilota Super Cup Fausto Flavi, proprietario della Top Quality Group, e della Scuderia Città di Gubbio di Pierluigi Calzuola la P&G ha messo in piedi un'altra grande gara con quasi quaranta partecipanti, ben assortiti tra Autostoriche ed Auto Moderne. Anche stavolta la pioggia ci ha messo lo zampino cadendo fitta nella prima mattinata ed a sprazzi nel corso della salita di ricognizione. Poi però il sole ha preso il sopravvento e l'asfalto si è asciugato permettendo così tre manche prive di particolari contrattempi. Alla fine la vittoria assoluta è andata a Daniele Ravaioli con la sua VST Proto. Il pilota della Scuderia Malatesta ha preceduto un terzetto di Formula Gloria, con il pievano Mauro Polcri secondo assoluto con la Gloria C8 davanti alla Gloria B4 di Daniele Giannini, suo conterraneo, ed alla Gloria B5 Evo di Alessandro Caprioli, proveniente da Castiglione in Teverina. Quinto posto per la Osella Pa21 JRB di Sauro Rossi, un bolide portato in gara direttamente dal team della famiglia Fattorini e solitamente impiegato da Piero Principi nel CIVM. Lo stesso Fausto Flavi ha preso parte alla competizione ed ha vinto la Racing Start con la sua Mini Cooper, chiudendo ottavo assoluto. In classe RS 1.6 vittoria per il locale Michele Piccini al via con una Citroen Saxo Vts fornita dalla Scuderia Città di Gubbio. Nella classe RS 1.4, la più numerosa, successo per Mirco Paletta con la Peugeot 106 Rally. Anche il fratello Marco ha fatto una grande gara vincendo la RS Plus con un'altra Peugeot 106. Mastica amaro Daniele Filippetti che con la sua Citroen Saxo Vts accumula un po' troppe penalità e finisce alle spalle di Paletta II. Il Gruppo A è stato aggiudicato a Andrea Mariani con la Opel Corsa Gsi MkI, mentre Luciano Acquisti ha vinto il Gruppo N con la propria Peugeot 106. Nonostante un vistoso cedimento meccanico in seconda manche con tanto di recupero da parte del carro attrezzi, Nicola Veri non demorde e vince il Gruppo E1 con la sua Renault 5 GT Turbo. Nel derby tra Peugeot 106 per la classifica Femminile, si destreggiano due "figlie d'arte" con Camilla Bisceglia che sconfigge la folignate Chiara Galli. Tra le Autostoriche sorpresa con la vittoria della Fiat Giannini Bicilindrica di Michele Bertelli capace di sconfiggere la Lucchini SN88 di Marco Piccinelli. Belle anche le prove della A112 di Francesco Ricciarelli e Silvano Giachi così come quella della BMW M3 E30 di Roberto Piomboni e della Renault 5 GT Turbo di Icaro Attilio Camaiti. Nemmeno il tempo di cullarsi sugli allori di questo successo organizzativo che la P&G si è già rimessa al lavoro. Prossimo evento in programma il 16 Settembre a Scheggia, in provincia di Perugia, a pochi passi da Gubbio sede quest'anno di ben due cronoscalate di alto livello. Nella ridente località umbra si disputerà la prima edizione di un Autoslalom intitolato alla memoria di Giuseppe Nuti, popolare pilota del CIVM degli Anni Ottanta e Novanta. La P&G verrà coadiuvata dalla Scuderia Città di Gubbio, uno dei team più rappresentativi della Città dei Ceri. E non è ancora finita qui: in Novembre potrebbe essere addirittura organizzato uno slalom nel comune di Graffignano, in provincia di Viterbo. Un plauso al lavoro dei Filippetti che stanno rilanciando un settore, quello degli Autoslalom, che stava attraversando una profonda crisi nelle regioni centrali.

N.M.B.

  • shares
  • Mail