Nuove date per Val d'Orcia e Nido dell'Aquila

Il Val d'Orcia inaugura l'undicesima edizione del Raceday

Il Rally della Val d'Orcia ed il Nido dell'Aquila, due dei più quotati rally su terra dell'Italia Centrale, si rinnovano per la loro edizione 2018. La prima gara, che si disputa sugli infidi sterrati a cavallo tra la provincia di Siena e l'Alto Lazio un tempo teatro della Coppa Liburna, sarà la prova inaugurale del Raceday Terra 2018/2019 e sarà anche la prima organizzata in esclusiva dalla Radicofani Motorsport. Nelle stagioni precedenti la corsa senese era organizzata con l'aiuto della gloriosa Scuderia Balestrero di Lucca. Cambiata leggermente anche la data, che dall'ultimo weekend di Ottobre passa al 13-14 Ottobre. Ci si aspetta un ampio afflusso di iscritti come da tradizione nel Raceday, arrivato ormai all'undicesima edizione. Anche il Nido dell'Aquila attraversa un profondo rinnovamento. La storica corsa con sede nella ridente località di Nocera Umbra ha lasciato da un paio di anni il Raceday, ma continua a rimanere valida per il Campionato Italiano Rally Terra, di cui costituirà la penultima prova stagionale prima del prestigioso Tuscan Rewind di Novembre a Montalcino. Il Nido dell'Aquila 2018 dovrebbe contare su una ulteriore speciale che si aggiungerà alla prova in salita del Monte Pennino ed all'infida "piesse" di Lanciano, ed ospiterà anche i bolidi del Campionato Italiano Tout Terrain. La nuova data dell'evento perugino sarà il 27-28 Ottobre, ultima domenica del mese, rilevando quindi lo "slot" del Val d'Orcia. Dopo lo sfortunato esperimento del 2017 quindi la gara umbra abbandona la data di inizio Settembre, caratterizzata da condizioni meteo veramente inclementi, e sceglie una data che sulla carta dovrebbe essere caratterizzata da un tempo meno proibitivo. Inoltre la nuova data potrebbe permettere la presenza di qualche reduce del Campionato Italiano Rally che chiuderà ad inizio Ottobre il suo cammino con il Rally Due Valli di Verona.

N.M.B.

  • shares
  • Mail