Riprende l'Italiano WRC con un Friuli da brividi

Lotta per la vittoria tra Albertini, Sossella, Porro e Fontana

Il Campionato Italiano WRC riprende la sua marcia questo weekend con il Rally del Friuli Venezia Giulia, l'ex-Rally Alpi Orientali. L'elenco iscritti è particolarmente ricco con ben sette vetture di classe WRC iscritte e quattro della classe R5. Indiziati per la vittoria assoluta sono Paolo Porro, Stefano Albertini e Manuel Sossella con le Ford Fiesta Wrc e Corrado Fontana con la Hyundai i20 WRC. Con le WRC coreane troviamo al via anche Luigi Fontana e "Pedro". Tra i concorrenti al via un ruolo di primo piano lo può avere anche Luca Rossetti con una Hyundai i20 in specifica R5. A leggere le note dell'idolo di casa troviamo Eleonora Mori. Con una Skoda Fabia R5 troviamo al via anche Domenico Erbetta, mentre Andrea Carella scende in campo su una Peugeot 208 T16 R5. Cinque le vetture della classe Super 2000 con le Peugeot 207 di Mauro Trentin e Stefano Liburdi a giocarsi la supremazia di categoria. Tra le categorie più numerose troviamo la R2B con ben quattordici auto al via, quasi tutte Peugeot 208. Oltre a Lorenzo Grani in lotta per il titolo nazionale di classe troviamo alcuni idoli locali come Stefano Paronuzzi e  gli specialisti di cronoscalate Michele Buiatti ed Elis Maha; quest'ultimo è ancora attivissimo nelle salite slovene e croate con la sua Renault Megane Maxi, ma pur di gareggiare al Rally del Friuli ha rinunciato all'attesissima concomitante salita di Pedavena-Croce d'Aune. Sette anche le Suzuki Swift R1B iscritte al trofeo, a cui si aggiungono quattro Swift in specifica RSTW 1.0. Foltissima anche la rappresentanza di vetture Produzione Evo e Produzione S in gara, con al via i principali protagonisti del rallysmo friulano come Renato Novello, Andrea Chiuch, Enrico Palma, Matteo Stroppolo, Marco Agosto e Stefano Tavano. Il programma prevede otto prove speciali, due nella giornata del 31 Agosto ed il resto tra la mattina ed il pomeriggio del 1 Settembre. Con la gara valida per il Campionato Italiano WRC scenderà in campo anche il variopinto gruppone del Campionato Italiano Rally Historic. La gara "Youngtimer" varrà anche per il Campionato Europeo e potrà contare su una prova speciale in più. Agli abituali "Lucky", Da Zanche, Bossalini e Salvini si aggiungeranno piloti del calibro di Vallicioni, Dobson, Sonntag e Magoss in cerca di punti per il titolo continentale. Appuntamento dunque a questo weekend in Friuli per un rally scoppiettante come non mai.

N.M.B.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail