Rally del Friuli, per Albertini vittoria ed allungo

Grani vincitore in R2B dai danni di Buiatti e Paronuzzi

Il Rally del Friuli 2018 viene disturbato dalla pioggia ma lo spettacolo non viene certo meno con la vittoria nettissima di Stefano Albertini e Danilo Fappani con la Ford Fiesta RS Wrc. Il lombardo trova un concorrente agguerrito in Corrado Fontana, che con Nicola Arena e la Hyundai i20 WRC oppone una aggueritissima resistenza ad Albertini. Sul finire di gara però noie ai freni rallentano Fontana e lo costringono ad accontentarsi di un secondo posto che potrebbe essere esiziale nella lotta per il titolo. In classifica di campionato Albertini con cinquantacinque lunghezze può amministrare il vantaggio nelle ultime due prove di campionato rimaste, San Martino di Castrozza e Como; Fontana è staccato di diciannove punti e già dal round trentino i giochi per il titolo potrebbero chiudersi aritmeticamente. Il podio della corsa friulana, se lo giocano Manuel Sossella e Luca Rossetti. Sossella non può sfruttare al meglio la potenza della Ford Fiesta RS Wrc a causa di noie al parabrezza, che si appanna frequentemente costringendo il veneto a sudare le classiche sette camicie per mantenere la giusta direzione. Rossetti, che fa anche il miglior tempo in due speciali con la sua Hyundai i20 R5, si gioca però tutto con dieci secondi di penalità che lo relegano al quarto posto finale. Quinto posto per la Ford Fiesta RS WRC di Paolo Porro e Paolo Cargnelutti che tentano di mantenere un buon ritmo sul bagnato. Il podio della R5 lo completano Alessandro Perico con la Skoda Fabia ed Andrea Carella con la Peugeot 208 T16. In Super 1600 vittoria per la Renault Clio di Paolo Menegatti mentre Matteo Daprà sbanca la Super 2000 con la Skoda Fabia. Nelle classi inferiori si registrano i successi di alcuni pretendenti al titolo. Federico Bottoni con la Renault New Clio sbanca la R3C davanti al veterano Luca Ghegin, mentre Lorenzo Grani e Denis Piceno sconfiggono una concorrenza particolarmente folta in R2B con la loro Peugeot 208. Splendido secondo posto in classe R2B per Michele Buiatti sempre su Peugeot 208. L'udinese è autore di un bel recupero dalla quinta posizione iniziale. Terzo posto di classe per un altro protagonista delle cronoscalate, Stefano Paronuzzi. Dal quarto al sesto posto di classe troviamo i protagonisti del Trofeo Abarth Andrea Mabellini e Simone Niboli ed un ulteriore "salitaro", Elis Maha. Tutti sono al volante di Peugeot 208. Per il resto i locali fanno il vuoto nelle classi minori. In N2 vittoria per Andrea Chiuch con la Peugeot 106, in N3 svetta Denis Molinari con la Renault Clio Rs, in A6 successo per la Peugeot 106 di Rudi Bulfon ed in A5 c'è il trionfo di Enrico Palma con la Peugeot 205 Rally. Marco Pizzinato sbanca la A0 con la Fiat Cinquecento Sporting ed è trentunesimo assoluto. Nella gara del Campionato Italiano Rally Autostoriche, aggregata anche al campionato Europeo, "Lucky" con la Lancia Delta Integrale 16V capitola contro la Bmw M3 E30 di Jean-Marc Valliccioni. Terzo posto per la Porsche di Lucio Da Zanche.

N.M.B.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail