Super Cup, grandi numeri anche a Vallelunga

Togo e i Del Castello si oppongono a Pigoli e Iefimenko

La Super Cup torna dopo la pausa estiva e scende in pista all’Autodromo di Vallelunga fornendo uno schieramento davvero da record, con quasi cinquanta auto iscritte. La vittoria assoluta sarà ancora una volta terreno di caccia tra le Porsche di Andrii Iefimenko e Max Pigoli, che si stanno giocando il titolo della divisione Supercars Series. Assente purtroppo Lucio Gioffré che dovrebbe tornare a Monza, altre Porsche tenteranno comunque di rendere difficile la vita al comasco ed all’ucraino. Antonio “Togo” Montruccoli tenterà di sfruttare il fattore campo per inserirsi nella lotta per il successo mentre in GT1 la vittoria se la giocheranno i vari Martini, Cagliani, Nervi e Regni. Attenzione anche alle due V8 iscritte, la Cadillac CTS-V di Roberto Del Castello e la Chevrolet Lumina della figlia Luli. Non mancheranno le Seat Leon vecchie e nuove. Ai confermati Andrea Quercioli, Giulio Valentini e Sandro Bettini si aggiungeranno le Seat Leon TCR di Enrico Bettera, un vero polivalente reduce da una sfortunata partecipazione alla Pedavena-Croce d’Aune, e quella di un equipaggio nelle corse e nella vita, formato da Federico Paolino e Carlotta Fedeli. Per la Fedeli è il ritorno in pista dopo appena diciannove giorni dalla nascita della piccola Adele, e la Seat Leon della Pit Lane è il mezzo migliore per riprendere rapidamente il miglior ritmo. Attenzione anche ad un altro bolide al debutto, la Peugeot 308 di Lino Notarnicola schierata dalla Autostar Motorsport. Tra i debutti anche quello di Alberto Rodio e Giancarlo Tanzi che con la loro Porsche Cayman curata dalla Tech Racing si aggiungeranno ai confermati Patrick Bellezza e Pierluigi Nebuloni. Tra le vetture di categoria superiore spiccano anche la Alfa Romeo 147 di Sergio Borsini, la Alfa Romeo 156 E1 di Arturo Pucciarelli e la Bmw M3 E36 di Mamo Vuolo. Ritorno in scena anche per la BlackM di Mauro Cesari che sarà al via di tutte le rimanenti prove della serie. Le Renault Clio Cup in gara saranno tre ma tutte pilotate da piloti di alto livello: Massimo Massaro, Fabrizio Paolo Tablò e Andrea Dalla Bona. A queste si aggiunge la Clio 1.6 Turbo del laziale Max Ciocca. Non mancheranno nemmeno le Citroen Saxo, saranno ben quattro: le Turismo 5 di Andrea Bonifazi e di Ivan e Pietro Fabris, la RS Plus 1.6 di Eliseo Cruciani e la Turismo 4 di Andrea Ruani e Gabriele Ceteroni. Cruciani dovrà affrontare in classe le potenti Ford Fiesta di Anton Polianychko e di Sergii Kravets. Si conferma anche il pieno delle Turismo 6 con ben quattro Peugeot 106 schierate dalla C&C di Fabrizio Caprioni e la 106 che la DGS schiera per Fausto Amendolagine. Il forte romano ha fin qui raccolto il bottino migliore nella classifica di classe. In Turismo 3 duello all’ultimo sangue tra le Mini Cooper S di Fausto Flavi, reduce dal successo organizzativo dello slalom di San Giustino-Bocca Trabaria, e di Luca Rossetti gran protagonista nella gara di Magione. E sempre da Magione si segnala il ritorno della Bmw 318 Racing Series di Giulio Tiné e Silvio Bossi reduce dal cedimento del motore ad Imola. Nuova linfa nel raggruppamento delle Mitjet con Federico Scionti ed Andrea Ginesi in campo con le vetture della Costa Ovest. Prove di qualifica già domani alle 18.15 sulla distanza di venticinque minuti, gara uno Sabato alle 15.20 e gara due Domenica mattina alle 9.45, entrambe sulla distanza di venticinque minuti.

 

N.M.B.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail