Super Cup, a Vallelunga Pigoli risponde a Iefimenko

Tra le Clio Cup Dalla Bona e Tablò si spartiscono i successi

Quarantacinque vetture animano il weekend di Vallelunga della Super Cup che inizia il suo rush finale per la stagione 2018. Le prove di qualifica sono subito a favore di Max Pigoli che porta in pole la sua Porsche 997 curata da Autorlando, precedendo la identica vettura che la Bellspeed schiera per Antonio “Togo” Montruccoli e la Porsche 991 di Andrii Iefimenko. Bene anche Roberto Del Castello che con la Cadillac CTS-V è quarto davanti all’esordiente Enrico Bettera con la Seat Leon di Pit Lane Competizioni. In Gara 1 si registra l’immediato ritiro della Seat Leon di Quercioli mentre per la leadership lottano Pigoli, Iefimenko e “Togo”, nonostante quest’ultimo abbia difficoltà con il cambio. Iefimenko trova il varco giusto e si invola verso un meritatissimo successo, interrompendo la striscia di vittorie assolute di Pigoli. “Togo” riesce a completare il podio assoluto davanti a Roberto Del Castello ed a Luli Del Castello con la Chevrolet Lumina. Per il veterano romano è però il canto del cigno, il cambio non gli permetterà di partire per la seconda manche. In classe GT1 stavolta è Mario Cagliani della Frenotecnica ad imporsi con la 997 davanti ad Alessandro Nervi, mentre Enrico Martini è più staccato. Grandissima gara di Carlotta Fedeli che, tornata in pista dopo soli diciannove giorni dal parto, è ottava assoluta precedendo le Leon del compagno di team Bettera e del coraggioso Giulio Valentini. Oltre la Top Ten assoluta troviamo Sandro Bettini con la Seat Leon Supercopa della Faro Racing ed il fraterno amico Mauro Cesari la cui BlackM fila come un proiettile. Non meno rapido è Arturo Pucciarelli subito velocissimo con la Alfa Romeo 156 e quattordicesimo assoluto dietro la Bmw M3 E36 di Mamo Vuolo. Tra le Cayman vince Patrick Bellezza su Pierluigi Nebuloni ed Alberto Rodio, mentre tra le Mitjet tutto facile per Federico Scionti su Ginesi. Tra le Clio sorpresa per la vittoria di Andrea Dalla Bona davanti a Fabrizio Paolo Tablò e Massimo Massaro, tutti comunque nettamente preceduti dalla Clio 1.6 Turbo di Max Ciocca che è ottimo ventesimo. Tra le Turismo 3 ritiro per Luca Rossetti e vittoria per Fausto Flavi con la Mini mentre in Turismo 4 vittoria per Lorenzo Accorsi con la Honda Civic Ek4 davanti al sorprendente Giuseppe Iuorio con la Toyota Corolla ed a Silvio Bossi con una sempre più competitiva Bmw 318 Trofeo. In difficoltà l’idolo locale Michele Febbraro solo quarto di classe con la Honda Civic Type-R e peggio ancora va a Marco Tibiletti la cui Honda Civic viene penalizzata da un insieme di problemi elettronici e di motore prima di essere appiedata dal semiasse. La vettura che divide con Pierluigi Sturla non prenderà quindi parte a gara due. Tra le Turismo 6 ennesimo successo di Fausto Amendolagine ai danni di Alessandro Malavolta, Tonino Scocco e Fabrizio Caprioni; in Turismo 5 vittoria per Fabris su Andrea Bonifazi mentre in RS Plus 1.6 grande gara per Eliseo Cruciani con la Citroen Saxo Vts, addirittura capace di precedere una Porsche in classifica assoluta, la 997 di Massimo Regni. Per l’ucraino Anton Polianychko con la Ford Fiesta ben poco da fare e secondo posto di classe. In seconda manche grosso colpo di scena con la repentina uscita di scena di Roberto Del Castello e Iefimenko che lascia strada libera a Pigoli per un’altra vittoria. Alle spalle del comasco si installerà Luli Del Castello che andrà a conquistare il suo miglior piazzamento nella serie, al pari di Nervi che è terzo assoluto e vincente in GT1 per una trionfale gara corale Autorlando. Bravo anche Cagliani quarto assoluto su Bettera, Regni, Paolino subentrato alla consorte Carlotta Fedeli ed Enrico Martini. Dopo il ritiro repentino della prima manche Lino Notarnicola si riscatta ed è nono con la Peugeot 308, terzo in Turismo 1. Anche stavolta Valentini chiude decimo assoluto ed anche stavolta Bettini e Cesari lo seguono in classifica. Tra le Cayman si ripete Bellezza junior davanti a Nebuloni e Tanzi, ed anche tra le Mitjet nuovo successo per Federico Scionti su Ginesi. Tra le Clio invece Tablò si riscatta contro Dalla Bona e va a vincere, impensierendo anche la Clio Turbo 1.6 di Ciocca. Nelle altre categorie conferme per Flavi (Turismo 3), Cruciani (RS Plus 1.6) e Amendolagine (Turismo 6) mentre in Turismo 4 c’è il pronto riscatto di Febbraro che batte Ruani e Iuorio dopo il ritiro di Bommartini per guasto tecnico ed in Turismo 5 il ritiro repentino di Fabris lascia campo libero all’orvietano Andrea Bonifazi con la nera Citroen Saxo VTS della Cipierre. La prossima gara della Super Cup sarà a Monza il 7 Ottobre prossimo.

 

N.M.B.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail