Uno sguardo all'estero: Macao, le gare di contorno

Kong vincente nel debutto delle Lotus a Macao

Oltre alle gare internazionali, nel weekend di Macao spiccano anche varie corse animate da piloti locali in cui non mancano mai agonismo e brividi. Anche se queste gare si sono ridotte con il passare degli anni a causa di programmi sempre più "esigenti" e maggiormente dedicati a Formula 3, GT e WTCC -oggi WTCR- anche quest'anno gli idoli del pubblico locale hanno potuto esaltarsi sul difficile tarmac dell'ex-colonia portoghese con l'immancabile Touring Car Cup e con una prova della Greater Bay Area Lotus Cup, che rimpiazza la Chinese Racing Cup animata fino allo scorso anno dalle BAIC Senova.

Touring Car Cup


Un tempo costretta a dividere la platea con l'Hotel Fortuna Trophy e con una griglia animata principalmente dalle varie versioni di Honda Civic ed Integra, la Touring Car Cup di Macao si è da alcuni anni aperta alle vetture "occidentali" quali Ford Fiesta, Mini Cooper S e Chevrolet Cruze. Negli ultimissimi anni, poi, al roster di questa gara si sono aggiunte le berline che animavano l'HKAA Roadsport Challenge, una delle gare più "in" dell'ultimo decennio a Macao. Con una griglia di 35 auto l'edizione 2018 della Macau Touring Car Cup ha di fatto aperto il programma di gare nel primo pomeriggio di Sabato. Già nel giro di formazione brivido con l'urto sulle barriere prima della Lisboa di Wan Long Wong. La corsa parte senza particolari scossoni con le vetture della classe 1950 cc a dominare la scena. Kit Meng Lei, però, esce subito di gara a causa delle conseguenze devastanti di una foratura all'anteriore sinistra della sua Nissan GTR-34, innescata da una toccata al rail. Di lì a poco si registrano i ritiri, per guasti meccanici, anche del vincitore della rocambolesca edizione 2017 Leong Ian Veng con la Mitsubishi Lancer Evo 7 e di Man Kit Lui con una Mini Cooper S. Nonostante questi ritiri, la corsa si rivela piuttosto corretta con il pilota di Hong Kong Sunny Wong che partito bene dalla pole position amministra bene il primo posto resistendo agli attacchi del nipponico Mitsuhiro Kinoshita, pilota con una certa esperienza anche in Europa ed in gara qui su Nissan GTR-34. La lotta tra Wong e Kinoshita dura fino alla bandiera a scacchi, che arriva in anticipo a causa del tempo perso per l'incidente nel pre-gara, e vede Wong spuntarla per mezzo secondo. Al terzo posto assoluto arriva l'hongkongkino Paul Poon, un nome ben noto agli appassionati delle gare di Macao, primo in 1.600 con una Peugeot RCZ. Quarto posto per la Audi TTRS di Samson Fung mentre Alexander Fung è quinto assoluto e secondo in 1600 cc con una Peugeot RCZ. Un gruppo di ben cinque Mitsubishi Lancer completa la Top Ten ed è l'unico cinese continentale, Chao Yin Wei ad avere la meglio sugli agguerriti avversari di Hong Kong e Macao. In gara anche una Lotus ufficiale con il malese Ang Ding Dominic undicesimo assoluto. Sfigurano Chevrolet Cruze e Ford Fiesta ST. La migliore delle vetture "americane" è quella di Weng Tong Chan che termina quattordicesimo, mentre la Fiesta meglio piazzata è quella di Chi On Cheong diciassettesimo. Sono ventinove le vetture che passano sotto la bandiera a scacchi, con Helder Assuncao su Ford Fiesta non classificato per non avere coperto una distanza sufficiente. Un altro pilota di discendenza portoghese, Jeronimo Badaraco, una lunga esperienza sia nell'Hotel Fortuna Trophy che nella CTM Cup, termina ventitreesimo con una Chevrolet Cruze.

Greater Bay Area Lotus Cup


Come in Italia, anche in Asia la Lotus ha messo radici con un fortunato monomarca che vede al via diciotto vetture. La vittoria se la giuocano il locale Kin Chong Kong e l'esperto hongkongkino Ka Fai Lo. Alla fine, in una gara priva di particolari colpi di scena e corretta, a spuntarla è Kong che però rischia di colpire le barriere a pochi giri dalla fine. La corsa termina dietro Safety Car a causa di un testacoda di Chi Kit Lok nella prima parte del percorso, senza grosse conseguenze per la macchina e nessuna per il pilota di Hong Kong. La Exige rimane però in posizione pericolosa e la Direzione Gara fa saggiamente congelare le ostilità dietro la vettura di sicurezza. A completare il podio è Ka Lok Mak. Tra l'altro, la corsa termina con un brivido a causa del rallentamento improvviso di Kong che viene per fortuna schivato dagli avversari. Ai piedi del podio chiude Ka Hong Wong davanti a Clement Tong e Ieng Hong Sou, quest'ultimo penalizzato di mezzo secondo per una irregolarità dietro la Safety Car. Stessa penalità anche per Kam Cheong Yu che termina nono davanti ad un pilota dal palmares prestigioso, Eurico De Jesus. Più volte vincitore nell'Hotel Fortuna Trophy e nella CTM Cup, De Jesus è stato anche impegnato alcuni anni fa nella Guia Race WTCC. Sono quattordici le vetture che terminano la gara di Macao, apprezzatissima dal pubblico e dagli addetti ai lavori. Chissà se in futuro a Macao non si terrà una Finale Internazionale Lotus con protagonisti anche i piloti del nostro monomarca...

N.M.B.

 

  • shares
  • +1
  • Mail