F1: Vettel e Webber pronti alla sfida del Brasile

webber

Sebastian Vettel e Mark Webber vogliono ripetere la doppietta conseguita lo scorso anno nel Gran Premio del Brasile di Formula 1. I due piloti della Red Bull sono determinati a guadagnare i gradini più alti del podio nella sfida di Interlagos, che andrà in scena il prossimo weekend a San Paolo.

Entrambi amano quel circuito, anche per le atmosfere, come dice Webber: "Dei felici ricordi mi legano al Brasile. Ho sempre fatto bene da quelle parti, così spero di ottenere un bel risultato domenica. Sarebbe un ottimo modo per chiudere la stagione".

"Quella di Interlagos -prosegue l'australiano- è una delle migliori gare del calendario agonistico. La pista mi ricorda Brands Hatch e i trascorsi in Formula Ford. Il popolo brasiliano, poi, è speciale. La sua passione è incredibile, come la capacità di produrre campioni di grande spessore".

Button cercherà di imporsi, ma guadagnare il secondo posto in classifica iridata non sarà facile, per il margine nei suoi confronti di Jenson Button e Fernando Alonso, che occupano al momento le due piazze d'onore. Anche Vettel farà il possibile per guadagnare il gradino più alto del podio, a meno che il compagno di squadra non abbia la concreta possibilità di rimontare, per consegnare una doppietta fra i conduttori al team di Milton Keynes. In quel caso, infatti, il campione del mondo in carica potrebbe rinunciare alle sue ambizioni.

Anche l'asso tedesco, costretto al ritiro nella tappa di Abu Dhabi, si esprime con parole dolci nei confronti della terrà che ospiterà l'ultima sfida del calendario 2011: "Il Brasile sarà emozionante, per la passione della gente, sempre molto calorosa a Interlagos. Le lunghe curve a sinistra del tracciato sono una dura prova per i nostri muscoli del collo. Anche il fatto di girare in senso antiorario produce sollecitazioni diverse rispetto alla normalità. Ecco perché preferisco fare una specifica formazione prima della gara di San Paolo. Una cosa importante è che, se piove, l'aquaplaning può essere estremo in quel contesto".

Via | Sportal.com.au

  • shares
  • Mail