Ferrari 599XX EVO a Monza con Benjamin Sloss: allacciate le cinture [Video]

Allacciate le cinture, per 5 melodiosi giri sulla pista di Monza a bordo della Ferrari 599XX EVO di Benjamin Sloss.

Il video odierno ci consegna 5 giri di rombanti emozioni sulla pista di Monza a bordo della Ferrari 599XX EVO gialla di Benjamin Sloss, executive di Google. Questo esemplare fu acquistato dal magnate americano in occasione di un'asta del 2012 voluta dalla casa di Maranello per raccogliere fondi in favore delle vittime del terremoto che colpì l'Emilia Romagna nel maggio di quell'anno.

La vettura era il lotto principale tra i pezzi esclusivi messi in catalogo per il nobile scopo dall'azienda del "cavallino rampante". Dotata di elementi unici realizzati appositamente per l'evento, finì per 1.4 milioni di euro nella scuderia di Benjamin Sloss, che confermò nella circostanza passione e generosità.

A dare le chiavi al facoltoso owner californiano, accompagnato dalla moglie Christine, fu l'allora presidente Luca di Montezemolo, insieme ai piloti del tempo Fernando Alonso e Felipe Massa. Sloss, visibilmente emozionato al momento della consegna, disse di essere estremamente felice per aver contribuito alla causa.

La Ferrari 599XX EVO è un bolide che spoglia la Fiorano dell'abito da sera, per mostrare con orgoglio i possenti muscoli, pronti a scatenarsi con forza rombante. Le sue appendici non sono da culturista, perché oltre all'estetica curano la forza e l'agilità, fissando nuovi primati nella palestra della pista.

Solo sui nastri d'asfalto dei circuiti può esibire la sua rabbia. L'auto, infatti, non è omologata per l'uso stradale. Del resto avete mai visto una Formula 1 in tangenziale? Tutto in questa "rossa" è esasperato, perché un prodotto di frontiera non può cedere alle debolezze dei compromessi. Il suo scopo è quello di travasare il know-how delle corse, regalando emozioni a getto continuo.

Tutto profuma d'esotico, già a partire dalla linea. Anche i materiali giungono dalla ricerca aerospaziale. Un ruolo centrale è affidato all'aerodinamica, perché il gioco dei flussi è un ingrediente indispensabile della sua magia. Adesso però è giunto il momento di passare la parola alle immagini girate a Monza. Buona visione e...mi raccomando: casse accese!

  • shares
  • +1
  • Mail