Luca Ferri trionfa nel decennale di Sperlonga

Tripletta Ford per il podio assoluto

Il Rally di Sperlonga chiude come da tradizione la stagione dei Rally laziali attirando un plateau di livello nazionale di quasi centoventi concorrenti. A sancire il successo del decennale della corsa pontina un pubblico da grandi occasioni. A spuntarla alla fine è Luca Ferri con Doriano Maini sul sedile di destra di una potentissima Ford Fiesta RS Wrc, bolide apprezzatissimo dal pubblico locale. Per gli equipaggi Ford una giornata trionfale visto che al secondo posto chiude la Fiesta R5 di Giovanni Gravante e Giovanni Battista Giammasi ed al terzo l'identica vettura di Fabio Gianfico e Liberato Mongillo. Le Skoda Fabia R5, di solito dominatrici in manifestazioni come questa, devono accontentarsi delle briciole. La migliore Skoda è quella di Max Rendina e Mario Pizzuti, una auto ufficiale. Rendina, apprezzatissimo dal pubblico locale ed organizzatore dell'ottimo Rally di Roma Capitale valido per il CIR ed il Campionato Europeo, è forse ancora condizionato dall'incidente subito a Como. Quinto posto per Gianluca D'Alto e Mirko Liburdi con una Skoda Fabia R5 della Casarano Rally Team davanti all'identica vettura di Alessio Profeta e Jessica Miuccio. Al settimo posto, ancora su Skoda Fabia R5, troviamo un reduce dell'impegnativo Campionato Italiano WRC 2018. Si tratta di Domenico Erbetta che con Valerio Silvaggi chiude al meglio una stagione intensissima e ricca di soddisfazioni. La "teoria" della Fabia R5 la chiude il laziale Stefano Giallatini con Daniele Renzetti alle note, per loro ottavo posto assoluto. Nono posto assoluto per il toscano Pierluigi Della Maggiora con alle note Titti Ghilardi, autori comunque di una gara da applausi. A chiudere la Top Ten troviamo i vincitori della R4, Luca Santoro e Carmen Grandi su una Mitsubishi Lancer Evo IX. Grandissima gara di Simone Taglienti e Alessandro Falasca undicesimi assoluti con una Renault Twingo che permette loro anche di vincere in R2B. Al tredicesimo posto assoluto troviamo il siciliano Calogero Lombardo, nome molto noto nelle Cronoscalate, negli Slalom e nelle gare per Autostoriche. Con Marco Zaccone sul sedile di destra della Citroen Saxo, sbanca la classe K10. Un altro siciliano, Giuseppe Airò Farulla, è secondo nella Super 1600 con una Renault Clio alle spalle di Fabio Carnevale al volante di identica vettura. Tra i molti toscani in gara spiccano il quindicesimo posto assoluto di Christopher Lucchesi su Peugeot 208 R2B davanti al senese Federico Feti su Renault Clio RS Light. Con questo piazzamento Feti si aggiudica il Gruppo N chiudendo al meglio una stagione molto buona. In RSTB 1.6 vittoria per Pierpaolo Cicalese con Immacolata Acconcia con una Mini Cooper JCW della Tirreno Motorsport, uno dei non molti esemplari di Mini da rally presenti in Italia Meridionale. In RS 2.0 Plus c'è la vittoria della Renault Clio di Michele Gargiulo, specialista anche negli Slalom. Sono novanta le vetture che completano la gettonatissima gara laziale che come sempre registra la presenza al via di tre DR 1 R1A della LM Motorsport. La DR 1 meglio piazzata è quella di Marco Limoncelli, con Sara Montavoli alle note, settantottesimo assoluto.

N.M.B.

  • shares
  • +1
  • Mail