Toyota Gazoo Racing: programmi sportivi 2019-2020

Attività su tanti fronti per Toyota, che si prepara a vivere una stagione di corse difficile ma entusiasmante.

Toyota Gazoo Racing svela i programmi sportivi per il 2019-2020, che registrano un impegno ad ampio raggio del costruttore giapponese, reduce da un 2018 felice su vari fronti, con la conquista della 24 Ore di Le Mans e del titolo costruttori del WRC.

I risultati brillanti raccolti sui campi di gara non sono stati vissuti solo in forma celebrativa, perché la casa delle tre ellissi non dorme sugli allori. L'impegno nel motorsport, infatti, prosegue con un ricco ventaglio di attività agonistiche.

Toyota nel WEC 2019

Il team corse tornerà in azione, con propositi bellicosi, nella stagione WEC che si apre all'orizzonte. La line-up dei piloti verrà annunciata in un secondo momento, ma è facile immaginare la presenza di qualche nome grosso che si aggiungerà a quelli dei driver ancora sotto contratto.

Nel mondiale endurance 2019/2020, Toyota porterà in pista due TS050 Hybrid, con cui punta alla gloria. Non è chiaro se della squadra farà parte Fernando Alonso, ma l'ex campione del mondo di Formula 1 lascia intuire che esiste un 50% di possibilità.

Sempre nell'ambito delle gare di durata, nel calendario di impegni stilato dal costruttore giapponese c'è spazio anche per la 24 Ore del Nurburgring (in programma dal 22 al 23 giugno). La sfida tedesca, alla quale partecipa per il tredicesimo anno consecutivo, viene vista da Toyota come un ulteriore tassello di quel puzzle di attività destinate a rendere le sue auto sempre migliori. Due i modelli attesi in pista: la Lexus LC e la Supra. Le loro avanzate tecnologie di sviluppo avranno un travaso sulle future vetture sportive e su altri veicoli di produzione del marchio.

Toyota nel WRC 2019

Come non menzionare l'impegno nel FIA World Rally Championship (WRC), dove Toyota Gazoo Racing gareggia con la Yaris WRC sviluppata in Finlandia sotto la guida del Team Principal Tommi Mäkinen. Il motore è un turbo ad iniezione diretta da 1.6 litri, sviluppato presso la Toyota Motorsport GmbH (TMG).

Con questa vettura la casa giapponese andrà a caccia del titolo affidandosi alle doti di pilotaggio di Ott Tanak, Jari-Matti Latvala e Kris Meeke. L'obiettivo è di puntare in alto, dopo il titolo costruttori dello scorso anno e il terzo posto in classifica piloti di Tanak. Il 2019 rappresenterà per Toyota il terzo anno di impegno consecutivo nel mondiale rally, dopo un'assenza durata 18 stagioni.

Toyota alla Dakar e gli altri impegni

Poi c'è l'attesa partecipazione al Rally Dakar, dove Toyota supporta regolarmente il Team Land Cruiser Toyota Auto Body (TLC), che sfrutta le qualità della Land Cruiser 200, ma il ventaglio è ancora più vasto. Notevole l'impegno della casa delle tre ellissi sul fronte delle squadre clienti, cui fornisce sostegno, specie in ambito GT3 con le Lexus RC F.

Da citare le attività in Nascar, col supporto di Toyota Motor North America e TRD USA: nella serie a stelle e strisce scenderanno in pista la Camry nella Monster Energy Nascar Cup, la Supra nella Nascar Xfinity Series e la Tundra nella Nascar Gander Outdoors. Molte la gare in Giappone cui il team Toyota Gazoo Racing prenderà parte, coinvolto in diversi campionati nazionali del Sol Levante, come Super GT (con la Lexus LC 500) e Super Formula. A questi impegni vanno aggiunte varie iniziative a supporto dei giovani talenti del Sol Levante per consentire ai migliori di competere su un palcoscenico globale.

Toyota Gazoo Racing è un team da corsa che offre alla casa nipponica una base per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni destinate a migliorare le auto stradali, in un quadro capace di suscitare passioni ed emozioni nel segno del motorsport. Un esempio di travaso del know-how agonistico giunge dalla nuova Supra, presentata al Salone di Detroit dello scorso mese, sviluppata con l'obiettivo di consentire ai clienti di provare appieno la gioia della guida.

Foto | Toyota

  • shares
  • +1
  • Mail