Alessandro Caprioli sfiora il podio a Todi

Molti gli slalom e le salite in programma nel 2019 per il castiglionese

E'un po' eccessivo definirlo l' "erede" di Massimo Vezzosi, anche perché il "Farmacista Volante" è sempre attivissimo nel Motorsport italiano, ma Alessandro Caprioli punta ad eguagliare la sua popolarità in quel di Castiglione in Teverina e nell'Italia Centrale. Meccanico di professione, corre solamente da un paio di anni ma ha una gran voglia di bruciare le tappe ed arrivare al successo. Naturalmente per lui il lavoro nell'avviata officina di famiglia viene prima di tutto, ma se il weekend è libero, e c'è una gara in zona, Alessandro è sempre uno dei primi piloti ad iscriversi e verificare. L'arma del viterbese anche quest'anno è la potente Formula Gloria carenata elaborata in proprio. Una vettura che, sui campi di gara, divide il paddock con le Formula Gloria dei forti aretini Michele Gregori, Daniele Giannini e Mauro Polcri. Una sinergia che si ripeterà anche quest'anno in tutto il Campionato Regionale Umbro Slalom e nella stragrande maggioranza delle cronoscalate CIVM e TIVM di zona fra cui Orvieto, Gubbio e Lo Spino. Per Caprioli la stagione è partita come sempre da Pontecuti, con lo Slalom Città di Todi. Rispetto alla scorsa edizione le condizioni dell'asfalto erano decisamente migliori ed infatti Caprioli si è esaltato con ben tre "percorsi netti" nelle tre manche di gara. Sfortunatamente, Alessandro ha dovuto vedersela con tre "supercampioni" della categoria come Belli, Scarafone e Filippetti, che non gli hanno permesso di inserirsi nella lotta per il podio; il quarto posto assoluto davanti all'amico Gregori è comunque un risultato assolutamente positivo. Ora ci si prepara per il prossimo evento; forse sarà l'Individual Races Attack del 24 Marzo, se il weekend sarà libero, altrimenti si proseguirà con una delle diverse cronoscalate in programma ad Aprile...

N.M.B.

  • shares
  • +1
  • Mail