Trofeo Macota, Pucci il primo leader del 2019

Sul podio anche Giani e Lepore

Alla fine, dopo una "lunga" attesa, l'esilio del Trofeo Macota dall'Autodromo dell'Umbria è ufficialmente terminato! A dispetto di chi dava per impossibile la disputa della prima gara di campionato a causa dei tempi ristrettissimi di rilancio, il campionato organizzato dal Team Giacomelli di Empoli è regolarmente partito nel pomeriggio di oggi. Certo, la data di inizio stagione ed anche alcune sciagurate concomitanze hanno influito negativamente sull'afflusso degli iscritti, ma l'importante è stato condurre in porto il "prologo" della stagione 2019. A vincere è stato un pilota di grande spessore quale Leonardo Pucci. Al volante della fedele Renault Clio RS N2000, Pucci ha saputo recuperare molto bene dopo una prima manche difficile siglando il miglior personale nella terza ed ultima ripresa dopo avere già preso il comando delle operazioni nella seconda manche. Al secondo posto troviamo quindi il bravo Andrea Giani. Al volante della potente Alfa Romeo 147 già vista in Super Cup, Giani è stato primo leader della competizione ma poi ha accusato alcuni problemi nella seconda manche e nella terza ha riportato una penalità di dieci punti, dovendo così accontentarsi dell'argento assoluto e della vittoria in classe A2000. Terza posizione per Antonio Massimo Lepore, che con la Renault Clio Rs N2000 avrebbe potuto soffiare l'argento a Giani ed insidiare pericolosamente Pucci. Purtroppo la guida aggressiva di Lepore gli è costata trenta punti di penaità in prima manche, dieci nella seconda e venti nella terza, relegandolo al bronzo assoluto ed all'argento in N2000. Lepore può ancora dirsi fortunato visto che Luca Fersini, quarto assoluto con la Peugeot 106 RS 1400, gli è finito dietro per appena diciassette centesimi di penalità! Il viterbese ha disputato una gara maiuscola senza commettere il minimo errore in tutte e tre le manche. Percorso "netto" anche per Daniele Giunti che chiude quinto assoluto con uno dei cavalli di battaglia più apprezzati del Team Giacomelli, ovvero la Fiat Tipo A2000 giallo-rossa. La vettura di Giunti è una delle poche Fiat Tipo da corsa presenti in Italia, assieme allo storico esemplare color viola di Sergio Sambataro, a quello grigio metallizzato e bianco del salitaro siciliano Fabio Caponetto ed a quello giallo-blu di Gianluca Di Fusco. Mentre queste tre vetture sono però ferme in garage, la vettura di Giunti è ancora in piena attività e pronta a lottare fino all'ultimo per la conquista del Trofeo Macota 2019. Molto apprezzata dal pubblico poi la Renault 5 GT Turbo Gruppo Speciale 2000 di Andrea Messina. Anche per lui vale quanto detto per Lepore. Troppe penalità -dieci punti per ciascuna manche- ed un possibile secondo posto assoluto alle ortiche, a confermare il ritmo serrato del "nuovo" Trofeo Macota. La prossima gara della serie è in programma il 16 Giugno a Magione, ma si lavora per estendere ulteriormente il calendario. Appuntamento a Giugno, continuate a seguirci...

N.M.B.

  • shares
  • Mail