TCR Italy, in gara uno a Monza passa lo straniero

Tavano e Greco completano il podio

Nonostante le sole quattordici auto al via, la serie TCR Italy continua ad offrire gare estremamente combattute e spettacolari. La prima manche dell'evento di Monza se la aggiudica nella sorpresa generale il russo Klim Gavrilov su Audi RS3 LMS della LTA Rally. Il via vede Enrico Bettera sciupare la pole e venire scalzato dalla Cupra TCR ufficiale di Matteo Greco, da Gavrilov e dalla Alfa Romeo Giulietta di Max Mugelli. Il russo subisce l'attacco del toscano e perde momentaneamente la piazza d'onore al secondo giro, ma dopo poche curve Gavrilov si riprende il "maltolto" per poi assalire Greco e sopravanzarlo al terzo giro. Mugelli dal canto suo si tocca con Salvatore Tavano e subisce una foratura alla gomma anteriore sinistra che gli costa un giro. Tavano, campione in carica, attacca rapidamente Greco e si porta secondo. Per Greco le difficoltà aumentano visto che nel gruppo degli inseguitori emerge Marco Pellegrini Anatrella che con la Hyundai i30 TCR della Target Competition arriva anche a toccare il posteriore di Greco. Al sesto giro Pellegrini passa terzo ma poi cede al ritorno di Greco ed inizia a perdere posizioni su posizioni. Si mette in mostra Jacopo Guidetti che con la Audi RS3 LMS di BF Motorsport sale la classifica e si porta quarto. Anche il romano Andrea Argenti con la Opel Astra TCR si mette in mostra ma dopo una collisione danneggia l'anteriore sinistra ed è costretto a cedere posizioni alla Honda Civic di Davide Nardilli ed alla Cupra TCR di Matteo Bergonzini. Dopo questa lunga sequenza di attacchi e contrattacchi le prime posizioni si cristallizzano e Gavrilov ottiene la prima vittoria del 2019. Tavano e Greco contengono i danni completando il podio mentre Jacopo Guidetti regala emozioni ed ottiene un buon quarto posto davanti alla Cupra Leon di Felix Wimmer ed alla Civic di Nardilli. Va detto che alcune vetture DSG sono rimaste "fedeli" alla serie sprint nonostante l'introduzione della serie TCR Endurance. La vittoria di classe va a Matteo Bergonzini su Gunther Benninger e Christian Voithofer. Appuntamento a domani per la seconda manche.

N.M.B.

  • shares
  • Mail