Porsche Carrera Cup, Iaquinta conquista gara 2 a Monza

Bottino pieno per Mardini in Michelin Cup

Dopo una stagione 2018 in chiaroscuro Simone Iaquinta si rilancia alla grande nella Porsche Carrera Cup Italia. A Monza il calabrese trionfa nella seconda manche con la vettura di Ghinzani Arco resistendo fin sotto la bandiera a scacchi agli attacchi di Patrick Kujala e dell'americano Jaden Conwright. L'ex-pilota di Formula 4 e "pupillo" di Vincenzo Sospiri, già secondo nella prima manche, esce a sua volta vincitore nel duello "in famiglia" con Diego Bertonelli che si deve accontentare del "rame". Tornando a Iaquinta, la sua cavalcata è stata certamente facilitata dal Drive Through inflitto al portacolori AB Racing Giovanni Berton, per avere "bruciato" la partenza. Berton ha quindi chiuso la gara quattordicesimo gettando alle ortiche un potenziale buon risultato. Quanto al poleman Moritz Sager, ha dovuto ben presto cedere il passo ai più esperti avversari, ma ha limitato i danni con un buon quinto posto assoluto. L'austriaco di Dinamic è senz'altro un pilota da tenere d'occhio per il futuro. Non molto brillante la gara di Tommaso Mosca. Dopo il ritiro in prima manche per la collisione con Enrico Fulgenzi, il lombardo termina in sesta posizione dopo ripetuti attacchi non a buon fine su Sager. Ed a proposito di "nuove leve" degno di nota anche il settimo posto conseguito da Stefano Monaco. Il ventenne salva l'onore della AB Racing con una gara priva di errori ed estremamente corretta. Monaco ha la meglio dopo un lungo duello sul canadese Bashar Mardini, che anche stavolta fa il vuoto nella Michelin Cup. Mardini era stato a lungo insidiato da Alex De Giacomi, ma il portacolori della Tsunami RT si è giocato tutto con un Drive Through comminato per una irregolarità prima del via ed ha concluso diciassettesimo e quinto tra i piloti Michelin Cup. Anche Enrico Fulgenzi, apparso molto nervoso in questa manche, ha dovuto scontare un Drive Through per una toccata con Francesco De Luca che è stato costretto al ritiro. Il marchigiano ha chiuso così sedicesimo, alle spalle del compagno di team Thomas Nicolle. A completare il podio della Michelin Cup sono così Luca Pastorelli della Dinamic, che così si riscatta per l'immediato ritiro della prima manche, ed il romano Marco Cassarà. Tra le vetture della Silver Cup, successo per l'esperto Niccolò Mercatali ai danni di Marco Galassi; entrambi sono al via di vetture del Team Malucelli. Ora ci sarà più di un mese di pausa prima della seconda gara di campionato, a Misano Adriatico nel weekend dal 17 al 19 Maggio.

N.M.B.

  • shares
  • Mail