Clio Cup, Jelmini risponde a Ferri

Bel podio in seconda manche per Filippo Distrutti, gran debutto della Raffaele

La Renault Clio Cup Italia 2019 parte al Mugello Circuit e subito la lotta per succedere a Simone Di Luca si fa agguerrita complice l'asfalto reso bagnato dalla fitta pioggia. La Faro Racing ci tiene a conservare il "trono" e Fulvio Ferri sbanca la prima manche dopo una lotta agguerrita con Felice Jelmini della Composit Motorsport. Solo un secondo e due decimi separano i due contendenti sotto la bandiera a scacchi. Terzo posto per Matteo Poloni che non ha particolari problemi nel regolare l'umbertidese Filippo Distrutti della Nextone Savelli. Al quinto posto, molto staccato dal bravo Distrutti, troviamo Niccolò Gallia in arte "Due" che è la punta di diamante della Oregon Team di Jerry Canevisio. La storica formazione lombarda schiera anche Francesca Raffaele che alla sua prima gara conquista subito un bel nono posto assoluto stretta in mezzo ai portacolori della MC Motortecnica di Moreno Cortellazzo, ovvero Massimiliano Danetti che giunge ottavo e Lorenzo Vallarino che completa la Top Ten. La Faro Racing, oltre ad intascare la vittoria con Ferri, esulta anche con Andrea Mosca che chiude sesto davanti al veterano Paolo Felisa della Composit, sanzionato con una ininfluente penalizzazione di cinque secondi. Il terzo pilota della squadra viterbese, il romano Luigi Luzio, chiude undicesimo dopo avere subito a sua volta cinque secondi di penalità. Gli ultimi due piloti a pieni giri sono "Saetta McQueen" Longo all'esordio sulla terza Clio della MC Motortecnica e la Wild Card della Renault Press League Gianluca Pellegrini.Un giro di ritardo per il gentleman driver Marco Parisini e per Ercole Cipolla. Nella seconda manche l'azione di Ferri è molto meno incisiva ed a giocarsi il successo sono in tre: Jelmini junior, Poloni e Distrutti. Quest'ultimo perde terreno nelle fasi finali di gara, mentre Poloni spinge al massimo nel tentativo di passare Jelmini. L'arrivo è al fotofinish e per soli quattro millesimi è il lombardo della Composit Motorsport a spuntarla. E'uno degli arrivi più serrati della storia della Clio Cup Italia. Alle spalle dell'ottimo Distrutti, al primo podio stagionale, troviamo Fabrizio Ongaretto che non aveva concluso la prima manche. In crescita anche Vallarino quinto davanti a "Due". Il lombardo un tempo noto come "Navajo" cede nella volata con il portacolori MC Motortecnica per appena otto millesimi. A seguire i piloti Faro Racing quasi in parata con Ferri davanti a Mosca. Danetti e Felisa completano la Top Ten mentre Francesca Raffaele è ottima undicesima e dimostra ampi margini di miglioramento. Solo dodicesimo Luzio afflitto da qualche noia di set-up. Tredicesimo Andrea Stassano della Renault Press League, davanti a "Saetta McQueen" e Marco Parisini che sono gli unici doppiati di un giro. Per Ercole Cipolla ancora sfortuna, il pilota Sirio Motorsport è subito fuori gioco. Ora una lunga pausa e poi si torna in scena ad Imola il 26 Maggio.

N.M.B.

  • shares
  • Mail