Rechbergrennen, si riapre la sfida Faggioli-Merli

In dubbio la presenza di Rupert Schwaiger

Dopo il primo round francese andato a Christian Merli, il CEM si rilancia subito per la seconda gara stagionale sul classico tracciato della Rechbergrennen. Il fiorentino Simone Faggioli, al volante della Norma M20 FC Zytek, punta a battere la Osella FA 30 Zytek del trentino campione in carica e si può stare certi che lo spettacolo sarà di altissimo livello. La pattuglia italiana sui tornanti austriaci sarà quantomai qualificata e, oltre a Faggioli, anche Stefano Di Fulvio potrebbe fare un pensierino all'Assoluta con la Osella PA 30 E2 SC 3000. Christian Merli si "copre le spalle" schierando in Austria il team-mate locale Christoph Lampert anche lui su Osella FA 30 E2 SS 3000. Sempre su Osella FA 30 Zytek correrà poi un altro trentino, il forte Diego De Gasperi molto veloce in Francia. E sempre nella "classe regina" non mancheranno le Reynard K02 di Renzo Napione e Fausto Bormolini, veterani del CEM. Un'altra monoposto nostrana è la Tatuus FA010 Evo Abarth di Franco Bertò che sarà schierata in E2 SS 2000 e dovrà vedersela con vari avversari tra cui Andreas Stollenberger su Dallara F302 ed Hermann Waldy junior su Tatuus Formula Master. Degna di nota nella E2 SS 1600 la presenza della Formula Arcobaleno di Robert Schwendinger. Nel gruppo CN italiani in gran spolvero con la lotta tra Alberto Dall'Oglio su Norma M20FC e Marco Capucci con la Osella Pa21 S. In E2 SC 1600 c'è poi la Osella Pa21 JRB del bolzanino Lutz Spitaler. Meno presenze italiane tra le vetture a ruote coperte anche a causa della concomitanza con la Sarnano-Sassotetto. Nella E2 Silhouette 6500 c'è però la presenza di altissimo spessore di Fulvio Giuliani con la Lancia Delta Evo di sua preparazione. Tra i suoi avversari l'esperto Nicolas Brebsom con una Lamborghini Huracan Super Trofeo. Ed a proposito di Lancia Delta HF nella E2 Silhouette 3000 occhi puntati sullo sloveno Milan Bubnic, sempre velocissimo.  Nel gruppo E1 sarà il folto gruppo dei piloti locali a fare la voce grossa, ma la gara di Kitzeck corsa il Lunedì di Pasquetta potrebbe avere ridotto di un paio di unità il lotto dei partenti. In particolare, Rupert Schwaiger è stato vittima di un incidente con la sua Porsche 911 nell'ultima salita di gara urtando una rotoballa e la sua presenza a Rechberg è quantomai incerta. Tre le vetture GT in gara con Martin Jerman favorito sulla sua Lamborghini, ma attenzione alla Porsche del francese Christian Schmitter ed alla McLaren 650S di Jan Milon. In Gruppo A, con Reinhold Taus ancora fermo in garage dopo l'incidente a Pollauberg, saranno Roland Hartl con la Mitsubishi Lancer Evo VI e Lukas Vojacek con la Subaru Impreza Wrx a giocarsi il successo di Gruppo. Nella classe A2000 ci si aspetta un rapido riscatto del nostro Luca Zuurbier con la Honda Civic Type-R, non partito in Francia così come David Dedek sulla Alfa Romeo 147. Entrambi dovranno però vedersela con un gruppo di avversari quantomai folto che conta sulle Honda Civic Type-R di Chris Andre Mayer, Helmut Harrer, Bohumir Cambalik ed Ales Prek, la Peugeot 306 dell'immortale Kurt Ritzberger, la Renault Clio di Jaromir Maly e la Opel Astra Gsi di Patrick Flechl. In Gruppo N Antonino Migliuolo, risolti i problemi di frizione alla sua Mitsubishi Lancer, dovrà vedersela con le identiche vetture di Tomas Vavrinec, Peter Marc, Peter Ambruz e Peter Jurena. Attenzione alla insolita Renault Megane di Jiri Los. In Austria debutto stagionale anche per le Lancer Evo X del team ufficiale LiquiMoly con Filip Sajler e Gabriela Sajlerova. Folta la presenza nelle classi minori della Produzione, ma senza purtroppo italiani. Dopo la disavventura di Gubbio, anche Anna Ambruz torna nella N2000 con la sua Honda Civic Type-R. Appuntamento dunque a Rechberg per un grande weekend targato CEM.

N.M.B.

  • shares
  • Mail