Weekend da leone per Luca Rossetti in Super Cup

Il perugino fa il vuoto nella Turismo 3 battendo tutte le Clio Turbo 1.6

Decisamente da incorniciare il weekend di Luca Rossetti nel debutto stagionale in Super Cup all'Autodromo dell'Umbria. Il perugino, veterano della serie curata da Giordano Giovannini, prende parte alla Prima Divisione con la propria Mini Cooper S inserita nella classe Turismo 3. L'inizio del weekend però non è dei migliori. Nell'unica sessione di qualifica di Sabato mattina Rossetti incappa in un problema dopo pochi minuti e resta dunque relegato in fondo alla griglia di partenza per le due manche domenicali. La prima manche è nella mattina di Domenica; Rossetti non si lascia intimorire dal folto gruppo di avversari e comincia subito a risalire le posizioni dal ventiquattresimo posto al via. Nell'arco di un giro, complici i testacoda di alcuni "big" come Ettore Carminati, è già in dodicesima posizione! La rimonta dell'esperto Rossetti continua inarrestabile e ben presto l'umbro è al comando della Turismo 3 complice anche il testacoda che costringe ai box la Clio Turbo 1.6 del siciliano Rizzo. Al secondo giro, Rossetti risale addirittura al nono posto ed il giro successivo si installa perfino in ottava posizione dopo l'errore del partenopeo Mariano Maglioccola con la Seat Leon Cup Racer. Poi il perugino viene insidiato da presso dallo spoletino Mauro Cesari, anche lui costretto ad una dura rimonta dal fondo con la BlackM E2 Silhouette. La maggiore potenza del prototipo costringe Rossetti a tornare in nona posizione, ma il perugino continua ad inanellare giri veloci finché, a pochi minuti dalla fine, la toccata tra Stefano Quercioli ed Andrea Bonifazi lascia la Seat Leon Supercopa del primo nella sabbia costringendo all'ingresso della Safety Car. Il protrarsi della rimozione della Seat fa sì che la corsa termini dietro regime di Safety Car. Per Rossetti arriva così un buon nono posto assoluto con netta vittoria in Turismo 3. Non c'è tempo però di festeggiare e ci si prepara subito per la seconda manche dove si deve ancora rimontare dal fondo. Il via lanciato vede Rossetti farsi subito strada tra le Clio Turbo 1.6 e la Mini Cooper S di Luigi Gallo, ed alla Vecchi Box il perugino è già di nuovo leader della Turismo 3. Stavolta la rimonta di Rossetti è più laboriosa, ma l'umbro non demorde ed approfitta di alcuni testacoda per salire ancora la classifica. Il doppio spin di Arturo Pucciarelli con la Alfa Romeo 156 E1 2.0 e l'errore dell'ucraino Gutsul su Honda S2000 E1 2.0 alla Vecchi Box portano Rossetti a ridosso della Top Ten. Dopodiché c'è la collisione tra Fantilli e Presenzini che porta Rossetti a ridosso della Top Ten, ma causa anche la seconda neutralizzazione della corsa. Di lì a poco la corsa viene fermata con la bandiera rossa vista l'impossibilità di spostare la Bmw di Presenzini in tempi brevi. Per Rossetti arriva così un buon undicesimo posto assoluto e soprattutto la seconda vittoria in Turismo 3. Il perugino ora punta a gareggiare anche a Franciacorta il prossimo 12 Maggio, in attesa del ritorno in CIVM della sua consorte Deborah Broccolini in programma a metà Maggio al Nevegal. Anche Deborah è pronta a risalire velocemente la china per conquistare il titolo Femminile...

N.M.B.

  • shares
  • Mail