Primo hurrà per la Toyota Corolla della ABS Corse!

Giuseppe Iuorio trionfa in Turismo 4 nella seconda manche della Super Cup 2.Divisione

La ABS Corse esordisce in questa stagione 2019 confermando l'impegno nella Super Cup in cui schiera due vetture: la Seat Leon Supercopa di Stefano Quercioli in 1.Divisione con 25 partenti e la Toyota Corolla TS di Giuseppe Iuorio in 2.Divisione. A fine weekend il bilancio del team toscano è decisamente lusinghiero.

Stefano Quercioli


Dopo l'ottimo sesto tempo in qualifica la sfortuna si è accanita su Quercioli fin dalla prima curva della prima manche. La Leon Supercopa, complici le gomme fredde, si intraversava alla Merzario giocandosi ogni chance di un piazzamento di alta classifica. Quercioli per fortuna non veniva toccato dagli altri piloti e ripartiva in fondo al gruppo, animando una furiosa rimonta. Quercioli guadagnava posizioni su posizioni ma a pochi minuti dalla fine la sfortuna ci rimetteva lo zampino. Nel tentativo di passare la Renault Clio Turbo 1.6 di Andrea Bonifazi la Leon si scomponeva e urtava con l'anteriore destra la vettura dell'orvietano per poi insabbiarsi. La rimozione della vettura richiedeva l'intervento della Safety Car; Quercioli tentava di ripartire ma una volta riportato sull'asfalto veniva fuori l'amara verità: la ruota anteriore destra era troppo danneggiata per continuare. Così la gara terminava dietro regime di Safety Car lasciando il portacolori ABS Corse con l'amaro in bocca. Lo scoramento durava poco: lo staff del team toscano si metteva subito all'opera per sistemare la Leon Supercopa in tempo per gara due. Quercioli con una rapida corsa si recava alla sede del team in Toscana per prendere tutti i pezzi necessari alla riparazione, tornando in un paio d'ore alla pista umbra. I tecnici della ABS Corse riuscivano così nell'impresa di rimandare in pista Stefano ad appena trenta secondi dalla partenza del giro di ricognizione. Il protrarsi della riparazione costringeva Quercioli a partire dalla pit-lane ma il toscano non demordeva rimontando caparbiamente e puntando il leader della Turismo 2, il fiorentino Sandro Bettini anche lui in gara su Seat Leon Supercopa. Quando Quercioli era ormai a ridosso della Top Ten, ecco in rapida successione due neutralizzazioni: la prima per il testacoda alla Vecchi Box di Konstantin Gutsul su Honda S2000 e la seconda per la collisione tra Valmiro Presenzini e Giorgio Fantilli alla Vecchi Box. Purtroppo questo incidente causava l'esposizione dopo alcuni minuti della bandiera rossa, precludendo a Quercioli la possibilità di riprendere Bettini e "costringendolo" ad accontentarsi del secondo posto in Turismo 2, oltre ad un buon dodicesimo posto assoluto.

 

Giuseppe Iuorio


La prima manche di Iuorio vedeva il toscano compiere una gara senza eccessi, navigando a ridosso della Top Ten con una guida attenta e priva di errori. Iuorio non riusciva ad approfittare del testacoda della Honda Civic Type-R di Pierluigi Sturla, ma sul finire della corsa arrivava molto vicino al pugliese Onofrio Mariella al via su una Renault New Clio della Faro Racing. Sotto la bandiera a scacchi arrivava così un buon dodicesimo posto assoluto e quarto in Turismo 4. Nella seconda manche però cambiava tutto. Dapprima il veneto Gianfranco Billo con la Peugeot 206 RC andava largo sull'erba all'uscita della Vecchi Box finendo dietro a Iuorio, poi Sturla abbandonava la corsa per la rottura della cinghia dei servizi sulla sua Civic. Iuorio navigava così saldamente al secondo posto della Turismo 4 lottando, oltreché con Billo, anche con le Renault New Clio di Massimo Massaro ed Onofrio Mariella. La neutralizzazione per rimuovere la Renault New Clio di Ianni ricompattava il gruppo, al nuovo via Iuorio perdeva una posizione per mano del rimontante Marco De Dominicis con la Renault New Clio di Grasso Racing. Nelle fasi finali di gara Mariella allungava a sua volta su Iuorio, ma il toscano riusciva a tenere alle spalle Massimo Massaro. Arrivava la bandiera a scacchi e per la ABS Corse c'era la soddisfazione del primo podio di classe con la Toyota, ma la sorpresa era dietro l'angolo: pochi istanti dopo la fine della gara Michele Febbraro, vincitore della Turismo 4 con la sua Honda Civic Type-R, veniva infatti penalizzato di venticinque secondi per avere doppiato in modo non regolare due vetture della Turismo 7 alla ripartenza e retrocedeva così in nona posizione. Per Iuorio arrivava così la prima vittoria di classe stagionale! Una vittoria storica che riporta in alto la Toyota Corolla TS venti anni dopo i successi di Mario Moscatelli, Francesco Zadotti e Lamarucciola nel CIVT e nelle gare Open come il Promozione Club 2000. Con questa grande soddisfazione la ABS Corse si prepara a scendere in pista a Castrezzato tra due settimane, per il maxi-evento a contorno della Nascar Whelen. Anche in quel caso Quercioli e Iuorio correranno in divisioni separate.

N.M.B.

 

  • shares
  • Mail