Coppa Italia, doppiette per Brigliadori e Caruso

Riolo e Cappellari si spartiscono la piazza d'onore

La trasferta di Pergusa della Coppa Italia Turismo registra, come prevedibile, uno schieramento molto ridotto con cinque vetture verificate per la serie del Gruppo Peroni cui si aggiungono sei concorrenti siciliani inquadrati nella Free Race Open Cup. Le due manche sono vinte dalla Audi RS3 LMS di Imerio Brigliadori. Il romagnolo però nella prima manche deve sudare le proverbiali sette camicie per sconfiggere una leggenda dell'automobilismo siculo quale è Salvatore "Totò" Riolo, anche lui alla guida di una Audi RS3 LMS. L'esclusione di Federico Borrett con la Bmw M3 E36 per mancata osservanza della bandiera nero-arancio promuove al terzo posto la Volkswagen Golf GTI di Daniele Cappellari. Migliore del contingente siciliano è Biagio Caruso che impiega la Abarth 695 Evo. Il figlio d'arte siciliano, che ha tenuto con sé il bolide V-Action impiegato nelle ultime stagioni nel Trofeo Abarth, non ha particolari problemi a regolare Benedetto Palermo, ex-protagonista del CIVT ed in passato pilota regolare in Coppa Italia. Palermo per questa gara rispolvera la Renault Clio RS 2.0 più volte impiegata Oltre Stretto. Alle sue spalle troviamo una splendida Peugeot 205 Rally in specifica Produzione Evo schierata dal Motor Team Nisseno per Luca Bellia. Era da 9 anni che non si vedeva una Peugeot 205 in Coppa Italia; l'ultimo a guidarla prima di questo weekend era stato il veneto Alessio Danese ad Adria, quando ancora esisteva la 3.Divisione. E sempre a proposito di vecchi ricordi, da segnalare il ritorno in scena di una Fiat Barchetta Trofeo. Si tratta di un esemplare ex-Staff Mariotti guidato nel campionato magionese da Lorenzo Capecchi ed ora in mano ad Arcangelo Madaffari, che chiude settimo prendendosi il lusso di battere il Volkswagen Fun Cup di Mimmo Cevasco che vince la 2.Divisione Coppa Italia. In seconda manche Brigliadori è ancora il migliore mentre Borrett lotta con Cappellari e Fabio Fabiani, subentrato a Riolo. Alla fine però Borrett si deve fermare per nuovi problemi tecnici lasciando le vetture TCR a duellare per il secondo posto. E'Cappellari ad avere la meglio con una bella manovra alla Variante Schumacher. In una Free Race Open Cup molto disertata, Caruso è ancora il migliore davanti a Madaffari ed a Filippo La Paglia con la Fiat 500. I tre anche stavolta regolano il Fun Cup di Cevasco che si limita a vincere in 2.Divisione. La Coppa Italia disputerà la sua terza gara stagionale ad Imola il 26 Maggio prossimo.

N.M.B.

  • shares
  • Mail