Super Cup Seconda Divisione, bottino pieno per Dalla Bona

Billo e Amendolagine si spartiscono i successi in T4

Secondo evento stagionale per la Super Cup 2.Divisione. A Franciacorta sono diciassette le vetture verificate con una grande presenza di Renault Clio Cup, ben undici. Nelle prove di qualificazione però lo squadrone francese viene sorpreso dalla Bmw M3 E36 dei toscani Massimo Orlandini ed Armando De Vuono.

 

Gara 1


La prima manche della 2.Divisione è in programma nel tardo pomeriggio di Sabato, ma pochi minuti prima dell’ingresso in pista si abbatte un autentico uragano su Franciacorta, con grandine, fulmini, tende rovesciate e fuggi fuggi generale di meccanici e pubblico. Rapidamente si capisce che non ci sono le condizioni per partire e la gara viene posticipata alla tarda mattinata di Domenica. Fortunatamente per il gruppo, nella nuova collocazione temporale il meteo è decisamente migliore e la pista è quasi asciutta. Il via lanciato vede l’ottimo scatto di Armando De Vuono con la Bmw M3 E36 davanti a due veneti su Renault Clio: Andrea Dalla Bona con la Clio Rs e Massimo Billo con la New Clio. Gianfranco Billo lotta per la supremazia in Turismo 4 con la sua Peugeot 206 già reduce da un sinistro nelle prove libere, ma si intraversa al Curvone assieme all’altra Peugeot 206 RC di Fausto Amendolagine. Mentre Billo senior controlla la sbandata e resta in testa alla propria classe, Amendolagine riparte ultimo dietro la Bmw 318 Racing Series del farmacista piacentino Silvio Bossi. De Vuono rimane saldo al comando mentre Billo junior dopo una decina di minuti viene appiedato da un semiasse, rientrando ai box e cedendo il terzo posto a Fabrizio Paolo Tablò sulla New Clio della Faro Racing. Nella seconda parte di gara emerge deciso Walter Lilli che si mette alle spalle Roberto Libè e Mario Beltrami risalendo fino al quarto posto assoluto. Beltrami è in evidente difficoltà, perde contatto dalla Clio RS di Libè e viene poi scalzato da Matteo Bigogno al via sulla Renault New Clio verde pistacchio di Faro Racing. In Turismo 4 colpi di scena a raffica. Mentre Gianfranco Billo si isola in vetta alla classe, si scatena la bagarre tra il rimontante Amendolagine e Giuseppe Iuorio con la Toyota Corolla TS. Il confronto, serrato ma corretto, viene deciso da una foratura che costringe Amendolagine ai box. Emerge quindi sulla distanza Roberto Chiarato che scavalca Iuorio e si porta secondo di classe T4. Un altro bel duello oppone Onofrio Mariella con la Renault New Clio di Faro Racing e Massimo Massaro con la propria New Clio, ma il ternano viene di nuovo bersagliato da noie tecniche e perde terreno. Il tempo di gara scade e De Vuono va a vincere, ma la Direzione Gara lo sanziona con cinque secondi di penalità per violazione dei limiti della pista. Così Dalla Bona raccoglie la vittoria a mani basse davanti al veterano toscano. Completa il podio assoluto Tablò davanti a Lilli, Libè, Bigogno, Beltrami, Marco De Dominici ed Edoardo Marino all’esordio nella serie con la Renault New Clio della Folos Racing. In Turismo 4 Gianfranco Billo trionfa su Chiarato e Iuorio che, nonostante sia privo della terza marcia, riesce a terminare tredicesimo dopo avere scavalcato in extremis Massaro. A Bossi la vittoria tra le Bmw 318 Racing Series.

 

Gara 2


La seconda manche viene “benedetta” da un pallido sole; Giuseppe Iuorio e Massimo Massaro sono purtroppo assenti per i problemi tecnici patiti nella prima gara, mentre Mario Beltrami parte dalla corsia box essendosi attardato per rimettere in efficienza la sua New Clio. Il via vede Massimo Orlandini scattare deciso mentre Massimo Billo ed Andrea Dalla Bona lottano accanitamente per il secondo posto. In Turismo 4 sorprendente scatto di Roberto Chiarato che con la verde Peugeot 306 si porta al comando su Gianfranco Billo ed Amendolagine, ma già nel primo giro parte in testacoda al Curvone, finisce sull’erba e riparte in fondo al gruppo, dietro alla Bmw 318 Racing Series del veterano Renato Benusiglio. Col passare dei giri Dalla Bona riduce il divario su Orlandini e quindi lancia l’attacco vincente al quarto giro. Di lì a poco Fabrizio Paolo Tablò, in bagarre con Roberto Libé e Walter Lilli, si insabbia tra la prima curva e la Esse. L’auto del viterbese è impantanata in posizione pericolosa e quindi entra la Safety Car che imbriglia il gruppo a lungo. La neutralizzazione ostacola la furibonda rimonta di Mario Beltrami che al momento delle bandiere gialle è già risalito decimo. Al nuovo via Orlandini perde ulteriore terreno su Dalla Bona, dopodiché la sua Bmw M3 E36 accusa un serio problema tecnico che costringe il simpatico toscano al rientro ai box e quindi al ritiro. Massimo Billo passa così secondo, mentre per il terzo posto nella seconda parte di gara si accende una feroce bagarre tra Libè, Lilli e Beltrami. Anche Marco De Dominicis tenta di rimanere a ridosso di questo gruppo ma poi perde terreno. Anche per la supremazia in T4 confronto serrato tra Gianfranco Billo e Fausto Amendolagine con le Peugeot 206 RC. Si inserisce nella contesa anche Onofrio Mariella che alla fine scavalca i due avversari e si invola al nono posto. Dopo i problemi di messa a punto in prima manche, Edoardo Marino si avvicina a Matteo Bigogno e tenta di portare un attacco per il settimo posto. Sul finire di gara Libè accusa un problema tecnico che consente prima a Lilli e poi a Beltrami di scavalcarlo. Dalla Bona va a vincere davanti a Massimo Billo e Walter Lilli che guadagna punti preziosi in ottica titolo. Anche Beltrami rimane pienamente in corsa col quarto posto davanti a Libè, De Dominicis, Bigogno, Edoardo Marino e Mariella. All’ultimo giro si decide la gara della Turismo 4 con Amendolagine che sopravanza Gianfranco Billo: è il quarto vincitore diverso in quattro gare e la classifica di questa categoria è apertissima. Completa il podio della T4 Roberto Chiarato che precede un grande Renato Benusiglio. Nonostante gravissimi problemi di gomme, il milanese non demorde ed intasca l’ennesima vittoria di classe. La prossima gara della Super Cup sarà a Misano il 26 Maggio nell’ambito del Weekend del Camionista.

  • shares
  • Mail