Luca Rossetti fa "poker" in Super Cup Turismo 3!

Debutto vincente con la Mini Cooper S di Elite Motorsport

Continua la supremazia di Luca Rossetti nella Super Cup. Il pilota perugino, dopo la doppietta conseguita a Magione, si presenta nella seconda tappa della serie curata dalla A.S.D. Italia Corse con una nuova Mini Cooper S Turismo 3, fornita dalla Elite Motorsport di Nicola Novaglio. Dopo prove libere con qualche tentennamento, Rossetti trovava presto la migliore simbiosi con la Mini siglando un ottimo tempo nelle prove ufficiali, che lo portava al comando del contingente Turismo 3. La prima manche del Sabato pomeriggio parte con l'incognita del meteo, che peggiora con il passare dei minuti. Rossetti anima subito un duello all'ultimo sangue con l'altra Mini Cooper S iscritta in classe e pilotata dall'alfiere X-Car Luigi Gallo. I due si scambiano continuamente le posizioni dimostrando l'ottima abilità di guida ed anche le notevoli capacità tecniche dei rispettivi mezzi. Ci sono le premesse per un finale di gara al cardiopalmo, ma purtroppo alla "Curva Tsukuba" si verifica l'incidente tra Simone Sartoni ed Ermanno Dionisio che costa qualche piccolo danno fisico al lombardo. Per consentire i soccorsi al lombardo e rimuovere in sicurezza le auto incidentate entra la Safety Car, ma ben presto si capisce che le operazioni andranno per le lunghe. A circa tre minuti dalla scadenza del tempo di gara, arriva la bandiera rossa che sancisce comunque la vittoria di classe per Rossetti su Gallo ed Eliseo Cruciani al volante della Renault Clio Turbo 1.6. Il gruppo della 1.Divisione raggiunge il parco chiuso e si reca alle premiazioni, e proprio in quei frangenti si scatena un vero uragano che causa l'annullamento del rimanente programma di Sabato ed inonda la pista, alterando i riferimenti di tutti i piloti per la seconda manche di Domenica mattina. Quando il gruppo si presenta al via la pista è ancora umida e si parte dietro la Safety Car. Per di più alcune vetture tra cui le Super Mitjet di Max Pigoli ed Alberto De Ambroggi partono dai box. Dopo un paio di giri il gruppo scatta deciso e Rossetti si invola al comando della classe. Stefano Bosi, subentrato a Gallo sulla Mini della X-Car, compromette ogni possibilità girandosi nel tratto centrale e non riesce più a riportarsi sul perugino. Alle spalle di Rossetti ringhiano le Clio Turbo 1.6 di Cruciani e Manuel Stefani, ma ben presto la corsa è neutralizzata per rimettere in gara la Mitjet di Andrea Mainetti insabbiatasi nei pressi del traguardo per una piccola collisione con altri piloti della Turismo 3. Al nuovo via Rossetti allunga sulle Clio 1.6 Turbo avversarie, lasciando prudentemente spazio alle vetture più potenti di Pigoli, De Ambroggi e dell'estemporaneo compagno di team Michele Imberti costretto alla rimonta con la superstite Volkswagen Golf GTI della Elite Motorsport. Alla fine tutto va bene e Rossetti riesce anche a scavalcare la Renault New Clio 2.0 Special del forte Manuel Morocutti per aggiudicarsi, oltre alla vittoria in Turismo 3, anche un bellissimo dodicesimo posto assoluto che gli permette di sognare in grande per il round di Misano Adriatico tra due settimane. Prima, però, ci sarà un altro impegno particolarmente importante: il debutto nel CIVM 2019 di Deborah Broccolini che scenderà in campo all'Alpe del Nevegal con la Mini Cooper S nero opaco divisa col marito Luca. La Broccolini punta a conquistare il titolo Dame del CIVM, e l'ottima condizione meccanica della Mini "di famiglia" le dovrebbe permettere di battere le diverse altre ragazze attese al via a Belluno.

N.M.B.

  • shares
  • Mail