CIR Targa Florio 2019: vittoria per Campedelli su Ford

La mitica Targa Florio, in edizione rally, è stata vinta nel 2019 da Simone Campedelli su Ford Fiesta R5, nell'abbraccio del pubblico siciliano.

Il Rally Targa Florio 2019 segna il primo successo assoluto di Ford Racing nella serie tricolore. Onori della gloria per Simone Campedelli, in coppia con Tania Canton, che si è imposto nella leggendaria sfida siciliana con la sua Fiesta R5 targata M-Sport. 

Nelle prime battute di gara, nonostante un feeling non perfetto, il pilota emiliano ha stretto i denti restando in scia ad un Rossetti scatenato, per poi rispondergli in maniera autoritaria nelle fasi centrali della corsa, con una vigorosa rimonta che ha aperto l'appuntamento con il sorpasso, non mancato. Una volta presa la leadership, Campedelli l'ha amministrata gestendo la Freccia Orange 1 sino alla pedana finale sul Belvedere di Termini Imerese.

Un successo importantissimo nella corsa al titolo costruttori che permette a Ford di rinforzare la sua posizione di testa nel campionato e di abbozzare un tentativo di fuga. La vittoria madonita è ancora più importante nella rincorsa di Simone Campedelli alla corona tricolore piloti, dove ora ha preso il comando. 

Tornando alla sfida siciliana, al secondo posto di questa edizione numero 113 della Targa Florio è giunto Luca Rossetti su Citroen C3 R5, in testa per oltre metà gara. Alla fine, a suo carico, un ritardo al traguardo di soli 11"7 dalla linea di testa.

Terzo posto per Andrea Crugnola, finito sul gradino più basso del podio con la Volkswagen Polo R5. Alle sue spalle Giandomenico Basso, che ha fatto meglio di Stefano Albertini, entrambi su Skoda Fabia R5. Gloria nell'Historic Rally per l'idolo di casa Totò Riolo L'asso di Cerda ha fatto il poker sulla Legacy Sedan di quarto raggruppamento, navigato da Gianfranco Rappa. 

Ordine d'arrivo Targa Florio 2019

1. Campedelli-Canton (Ford Fiesta St R5) in 1h29’11.7
2. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 11.7
3. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) a 12.7
4. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 48.0
5. Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) a 59.9
6. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 1’14.1
7. Gilardoni-Bonato (Hyundai I20 R5) a 2’43.2
8. Razzini-Marcomini (Skoda Fabia R5) a 2’49.3
9. Rusce-Vozzo (Volkswagen Polo R5) a 3’04.02
10. Profeta-Raccuja (Skoda Fabia R5) a 7’56.7

Via | Ford Racing

  • shares
  • Mail