Ferrari in grande spolvero nei campionati GT

Weekend da incorniciare per le Ferrari 488 impegnate nei principali campionati GT, dove il marchio del "cavallino rampante" brilla in pista.

Le cose non vanno benissimo in Formula 1 per la Ferrari, ma la casa di Maranello riesce a imporsi nelle altre categorie. Quello andato in archivio è stato un weekend vincente per il marchio del "cavallino rampante" nei campionati GT.

Una vittoria assoluta, tre successi di classe e quattro podi hanno confermato la competitività della vetture emiliane nelle sfide per Gran Turismo. Il merito è delle 488 GT3 e 488 GTE.

Di grande spessore il trionfo guadagnato da SMP Racing a Silverstone, al termine di una gara emozionante ed intensa. Sul mitico circuito inglese, dove si sono scritte pagine memorabili di motorsport, la Ferrari 488 GT3 portata in pista da Mikhail Aleshin, Davide Rigon e Miguel Molina si è imposta autorevolmente sugli avversari, guadagnando la gloria nel terzo round del Blancpain GT Series Endurance Cup.

Il momento saliente della corsa si è vissuto a venti minuti dalla bandiera a scacchi quando Rigon, con uno splendido sorpasso sulla Lamborghini di Venturini a Luffield, ha completato una grande rimonta iniziata dai compagni di squadra. Nella classe Pro-Am, dopo tante delusioni e sfortuna, la Ferrari di AF Corse affidata a Niek Hommerson, Louis Machiels e Andrea Bertolini è giunta in piazza d'onore.

Successo di classe, in GT3S, nel secondo confronto in pista di Bururam, in Thailandia, dove la 488 GT3 ha guadagnato anche un podio in gara 1 nella Pro-Am, sigillando felicemente la presenza Ferrari al secondo round del Blancpain GT World Challenge Asia.

Podio in Brianza per le "rosse", nell'ELMS. Al termine di un'intensa 4 Ore di Monza, valida come seconda prova della European Le Mans Series, le Ferrari 488 GTE hanno tagliato la linea del traguardo al secondo e terzo posto. Anche questo un buon risultato.

Notevole la tripletta di classe messa in cassaforte nella Le Mans Cup, con le Ferrari al vertice dell'appuntamento andato in scena nel tempio italiano della velocità. Sul gradino più alto del podio sono saliti Mikkel Mac e Fabien Lavergne, affiancati dai campioni in carica Sergio Pianezzola e Giacomo Piccini e da Christoph Ulrich e Maurizio Mediani.

Via | Ferrari

  • shares
  • Mail